Catalogo Grillo

Hai scelto
Filtri
Filtra per

Categoria
Fascia di prezzo
Filtra Fascia di prezzo
Carta dei vini
Filtra Carta dei vini
Abbinamento
Filtra Abbinamento
Mostra tutti i filtri
Grillo 'Kebrilla' Cantine Fina 2021 Sicilia DOC - Biologico
Fina Grillo 'Kebrilla' Cantine Fina 2021 Sicilia DOC - Biologico

Vino fermo di colore paglierino brillante, evocativo del terroir siciliano da cui proviene. Realizzato con sole uve Grillo, offre al naso sentori agrumati e di fiori d’arancio. All’assaggio è fresco, sapido e di piacevole beva, dal finale persistente. Dopo aver affinato inizialmente per alcuni mesi in acciaio inox, vasche di cemento e barrique, conclude in bottiglia dopo 3 mesi.

LM
93/100
Vi
3 Viti AIS
JS
91/100
Ve
89/100
Spumante ''Il Grillo di Santa Tresa'' Feudo di Santa Tresa - Biologico
santa tresa Spumante ''Il Grillo di Santa Tresa'' Feudo di Santa Tresa - Biologico

'Il Grillo di Santa Tresa' è uno spumante brut biologico prodotto dalla cantina Feudo di Santa Tresa con Metodo Charmat. Giovane ed elegante, si sposa bene con antipasti, primi a base di pesce e formaggi freschi.

Ve
91/100
LM
90/100
Marsala Superiore Dolce Vito Curatolo Arini - 5 anni di invecchiamento
vito curatolo arini Marsala Superiore Dolce Vito Curatolo Arini - 5 anni di invecchiamento

Vino liquoroso dal colore dorato ambrato intenso. Ha profumo accattivante con delicate note di frutta secca, uva americana e datteri. Al palato è fine, delicato, con note che ricordano il miele di acacia e leggermente speziato. Persistente e mai stucchevole

-23% Offerta
Grillo 'Areté' Anabasis 2021 Sicilia DOC
Anabasis Grillo 'Areté' Anabasis 2021 Sicilia DOC

Fresco vino bianco della Sicilia da uve Grillo. Nel calice si osserva in colore paglierino con richiami verdognoli. Il sorso è fresco, minerale e sapido. All’olfatto si apprezzano ampi sentori fruttati ed accenni salmastri. Ottimo per accompagnare secondi piatti di pesce, zuppe e antipasti.

JS
91/100
Marsala Superiore Secco Vito Curatolo Arini - 5 anni di invecchiamento
vito curatolo arini Marsala Superiore Secco Vito Curatolo Arini - 5 anni di invecchiamento

Vino liquoroso dal colore ambrato intenso e brillante. Ha profumo intenso con delicate note di vaniglia, mandorle tostate, fichi secci ed uva passa. Al palato è fine, delicato, secco e leggermente speziato

Etna Bianco 'Quantico' Giuliemi 2018
Giuliemi Etna Bianco 'Quantico' Giuliemi 2018

Vino bianco prodotto dalla cantina Giuliemi seguendo i principi della fisica quantistica, il Quantico Etna DOC è frutti di un blend di uve Carricante, Catarratto e Grillo. Sapido, intenso e fresco al palato, con finale che persiste.

Grillo e Viognier 'Rina Ianca' Feudo di Santa Tresa 2020
santa tresa Grillo e Viognier 'Rina Ianca' Feudo di Santa Tresa 2020

Vino bianco siciliano leggero, armonico e fragrante, il Rina lanca di Feudo di Santa Teresa è un blend di uve Grillo e Viogner che vinifica e affina esclusivamente in acciaio.

Ve
88/100
Etna Bianco Caruso 2019
Caruso Etna Bianco Caruso 2019

Fresco e leggero, il Bianco dell’Etna di Caruso è un vino da servire nelle occasioni informali e per accompagnare delicati piatti di pesce.

Grillo 'Terebinto' Planeta 2021
Planeta Grillo 'Terebinto' Planeta 2021

Grillo in purezza, fresco e aromatico, caratterizzato da intensi profumi e sapori fruttati, “Terebinto” è perfetto con la cucina di pesce, i frutti di mare e gli antipasti leggeri.

 Favinia 'La Muciara' Firriato 2018 Terre Siciliane IGT
Firriato Favinia 'La Muciara' Firriato 2018 Terre Siciliane IGT

Vino bianco di colore giallo paglierino tenue e riflessi verdognoli., nato dal blend di 3 vitigni autoctoni siciliani Zibibbo, Grillo, Catarratto. Il bouquet aromatico è molto elegante e complesso ed è composto da nuance di fiori di zagara, di tiglio, di sambuco che si intrecciano con profumi di zenzero, lavanda e timo. In bocca è morbido e avvolgente pur riservando una buona freschezza, avvicendata da eleganti note aromatiche combinate a sensazioni minerali, effetto dell'influenza marina.

JS
89/100
GR
2 bicchieri rossi
Ve
89/100
'Quater Vitis' Bianco Firriato 2020
Firriato 'Quater Vitis' Bianco Firriato 2020

Bianco morbido e piacevole al palato, dal sorso fruttato e generoso. Vinifica in solo acciaio ed è ottimo con secondi piatti di pesce, in particolare con pesce spada e tonno alla griglia.

RP
87/100
Vi
3 Viti AIS
Ve
88/100
GR
2 bicchieri

Il Grillo è un vitigno a bacca bianca diffuso soprattutto nella Sicilia occidentale. Sconosciuto al di fuori dei confini isolani fino a qualche decennio fa, oggi è apprezzato e conosciuto non soltanto in Italia ma anche nel resto del mondo.

La storia del Vitigno

All'inizio il Riddu, nome dialettale del vitigno, era ritenuto il discendente diretto di un'antica varietà di vite coltivata dapprima in Puglia e approdata in seguito in Sicilia. In realtà, recenti ricerche da parte degli studiosi hanno evidenziato un dato clamoroso. Questa uva infatti nasce a Favara sul finire dell'Ottocento grazie a un incrocio voluto dal barone Antonino Amendola, noto agronomo e ampelografo siciliano. L'isola, a quei tempi, e soprattutto l'Università di Palermo, erano i centri più accreditati dove si studiavano nuove soluzioni per uscire dall'epidemia di filossera che aveva messo in ginocchio i vigneti di mezza Europa.

Il barone nutriva una seria passione per il mondo del vino, una passione così sconfinata che lo aveva portato a coltivare la bellezza di quattromila varietà di viti. Un giorno, nel 1874, provò a fecondare il seme dell'uva Catarratto con lo Zibibbo. Da questa liaison nacque il Grillo, un'uva che per le sue qualità aromatiche venne utilizzata a lungo come ingrediente fondamentale per la produzione del Marsala DOC. Il vitigno conosce una rapida espansione nel suolo siculo fino ad occupare, intorno agli anni '30, il 60% della superficie vitata dell'intera isola.

Qualche anno più tardi queste cifre subiscono una battuta d'arresto fino ai primi anni di questo secolo, quando la caparbietà di alcuni vignaioli regala nuova linfa vitale al vitigno. La chiave di volta è la vinificazione in purezza di questa uva, un processo che regala vini ardenti e passionali come la terra che li nutre.

Le aree di coltivazione

Viene coltivato soprattutto in Sicilia Occidentale, nelle zone di Alcamo, Marsala, Monreale e Sclafani. Particolarmente pregevole è la qualità allevata a Favarotta, Spagnola, Birgi e Triglia Scaletta, contrade situate nelle vicinanze del comune di Petrosino.

Caratteristiche del territorio

I vigneti si estendono su diverse altezze. Dalle colline i filari degradano mano a mano verso il mare, affondando le radici su una terra che fa della varietà la sua grande ricchezza. Passiamo da suoli ricchi di sabbia e minerali carbonatici (come la dolomite) a terreni salini e argillosi.

Il clima è tipicamente mediterraneo. Sulla costa spira il caldo scirocco che a volte può raggiungere temperature così elevate da mettere a dura prova la resistenza della vite. Le uve allevate in queste zone sono così sottoposte a forti stress termici e idrici, come ad esempio le continue escursioni termiche. Ma queste avversità non sono del tutto negative. I grappoli che nascono infatti hanno una grande concentrazione di alcol, zuccheri e polifenoli.

Caratteristiche ampelografiche dell'uva

E' un vitigno vigoroso che dà luogo a produzioni molto abbondanti. La foglia è media, trilobata o quinquelobata, il grappolo ha una particolare forma conica, è alato e a spargolo medio. Gli acini sono piccoli, con una buccia spessa e ricoperta di pruina, la sostanza che, grazie alla sua consistenza cerosa, avvolge i frutti e li preserva dalla disidratazione causata dal caldo eccessivo.

Il colore della buccia è un bel giallo verdognolo che assume delle sfumature rossastre dopo l'esposizione al sole nella fase finale della maturazione. Resiste bene al caldo e alla siccità e mostra un'adeguata resistenza alla peronospora. Soltanto l'oidio, l'infezione causata dal fungo Ascomycota, può compromettere seriamente lo stato di salute dell'intera vite.

Vinificazione

Ha due vocazioni: la prima è senza dubbio quella di dar vita a vini liquorosi, seducenti, capaci di avvolgere il palato con un tenore alcolico ben sviluppato. L'altra invece è la capacità di dare vita a vini bianchi dotati di grande freschezza, delicatezza di profumi ed eleganza. In entrambi i casi l'iter produttivo ha inizio con la vendemmia che generalmente si svolge nelle ultime due settimane di settembre.

In cantina, quando non viene utilizzato per produrre il Marsala, subisce una pressatura soffice degli acini e fermenta in grandi serbatoi d'acciaio, grazie anche all'ausilio della criomacerazione, necessaria per ottenere vini profumati e ben strutturati. La tappa successiva è l'affinamento, condotto anch'esso nel metallo, perfetto per permettere la conservazione dell'ampio spessore aromatico varietale dell'uva.

Caratteristiche organolettiche del vino

I vini ottenuti sono caratterizzati da un colore giallo paglierino chiaro e splendente. Il bouquet aromatico è un trionfo di aromi fruttati e agrumati che sfumano in una scena floreale dominata dalle note di delicati fiori di campo e dalla zagara. Il sorso è fresco, ben strutturato con un finale piacevole, leggermente sapido e minerale. Il Grillo, perfetto per le tavolate conviviali, è un vino adatto al pesce, anche crudo, e ai taglieri di formaggi freschi.

Curiosità

Le ricerche scientifiche, negli ultimi anni, hanno portato alla scoperta di due biotipi del Grillo, chiamati semplicemente A e B: uno più fresco, tendente al Sauvignon Blanc, l'altro più alcolico e dolce, perfetto per produrre vini liquorosi.

 

Leggi di più
Leggi di meno