bruna

L 'Azienda Agricola Bruna si trova a Ranzo, in provincia di Imperia, nella valle dell'Arroscia, in Liguria. Fu fondata nel 1970 da Riccardo Bruna e da sempre spicca come punto di riferimento per la produzione e la vinificazione della varietà locale di uve pigato. Si tratta di una piccola tenuta, cresciuta lentamente nel corso degli anni, fino a raggiungere gli attuali 8 ettari vitati, frazionati in numerosi appezzamenti di esigue dimensioni, situati sulle tradizionali terrazze sui fianchi delle colline. I vigneti sono infatti arroccati a 200-300 metri di altitudine sul livello del mare, a soli 15 km dal Mediterraneo, immersi sia nell'aria salmastra che negli intensi aromi della macchia mediterranea che circonda i filari.

Il terroir del Ponente ligure è la dimora storica del Pigato, grazie a Riccardo che in quei primi anni 70, fu il primo a vinificare e imbottigliarne i frutti, provenienti dalle vigne di famiglia. Fu una scelta coraggiosa ed innovativa, quella di scommettere sulle potenzialità di questo bianco autoctono e fortemente territoriale, che si rivelò però azzeccatissima e lungimirante.

L’Azienda Bruna è attualmente gestita dalla figlia di Riccardo, Francesca, e da suo marito Roberto Germano. Insieme ne portano orgogliosamente avanti l'eredità nella produzione di vini eleganti ed espressivi, puntando tutto sulla qualità. Gli attuali proprietari continuano infatti a dedicarsi alla coltivazione e alla vinificazione con la stessa cura e amore per la terra del fondatore. A questo scopo in vigna non vengono utilizzati diserbanti, preferendo invece metodi naturali e il meno interventisti possibile, nel rispetto della natura e della biodiversità. Il vitigno principale è ovviamente il pigato, ma troviamo anche rossese, granaccia locale, barbera e syrah.
La produzione è incentrata sulla tipicità e l’espressività territoriale, che si esprime in tre versioni di Pigato, accomunate dalla caratteristica impronta sapida e dalla spiccata mineralità. Il “Majè” è il più giovane e spontaneo, seguito da “Le Russeghine”, più maturo, pieno e persistente. Segue il Pigato “'U Baccan”, pluripremiato dalla critica nazionale. E' il più complesso e profondo dei tre, prodotto da piante ultracinquantenarie.
Alla gamma dei Pigato si aggiungono inoltre i tradizionali Vermentino e Rossese Bruna, il “Basigu” e il “Pulin”, entrambi rossi delle Colline Savonesi IGT.

Leggi di più
Leggi di meno
I vini di bruna

Vino bianco dai profumi floreali e fruttati. All’assaggio è di ottimo equilibrio e freschezza.

Il Rossese è un punto fermo della tradizione ligure e della Riviera di Ponente, dove si serve (fresco) anche con piatti di pesce. Grazie alla vinificazione in acciaio e alla beva spigliata, si rivela infatti un vino rosso da abbinare con svariate preparazioni, sia di mare che di terra.

GR
2 bicchieri

Ottenuto in prevalenza da uve granaccia (almeno il 70%), con aggiunta di altre varietà a bacca nera vinificate in acciaio, “Basìngu” è un perfetto compagno per pranzi in famiglia e spensierate cene tra amici. Fresco e versatile si abbina bene con primi e secondi piatti leggeri e può essere servito a tutto pasto, come vino quotidiano.

Bi
Bibenda 4 Grappoli

“Pulin” è un vino rosso dai netti richiami mediterranei, con frutti di bosco e spezie in evidenza. Vinifica in acciaio e affina per 13 mesi in piccole botti di rovere francese, quindi termina il riposo con altri 12 mesi in bottiglia. Da provare con carni rosse alla brace, selvaggina e arrosti di cortile.

Bi
Bibenda 4 Grappoli

Vino bianco prodotto con sole uve Pigato, che concede al naso spunti balsamici, di agrumi e pesche. In bocca è fresco, pieno e sapido. Finale persistente.

GR
2 bicchieri rossi
Vi
3 Viti AIS
Bi
Bibenda 4 Grappoli

Vino bianco ottenuto da uve Pigato in purezza, che appare nel bicchiere in color paglierino-verdognolo. Al naso note di cedro, pesche e macchia mediterranea. Sorso fresco, sapido ed elegante.

GR
2 bicchieri
Bi
Bibenda 4 Grappoli