Catalogo Vini Triple A: Agricoltori, Artigiani, Artisti

Hai scelto
Filtri
Filtra per

Fascia di prezzo
Filtra Fascia di prezzo
Mostra tutti i filtri

Vino veneto realizzato secondo i canoni biologici dal colore giallo paglierino intenso. Il profumo è fruttato e di fiori bianchi, ed in bocca è fresco e sapido. Affinamento che avviene in parte in serbatoi di acciaio inossidabile e in parte in anfora. Trascorre il periodo invernale in vasche all’aperto per promuovere stabilità tartarica attraverso temperature naturali. Imbottigliamento senza filtrazioni.

Vino color dorato carico, prodotto da uve Albana in purezza cresciute su vigneti situati nel Parco di Monte Sole utilizzando tecniche biodinamiche. All’olfatto si percepiscono note fruttate e sentori dolci di miele. Il sorso è minerale e di piacevole beva. Affina alcuni mesi in anfore di terracotta, a cui seguono almeno 3 mesi in bottiglia.

Preferiti di Winepoint

Il Barbera La Raia è un vino rosso fermo fresco e profumato dal colore rubino con riflessi violacei che con tempo tende al granato. Il profumo è ricorda quello della rosa e dei frutti del sottobosco. Al palato corposo e caldo con un finale persistente. Biodinamico certificato Demeter

Preferiti di Winepoint
GR
2 bicchieri
Ve
86/100

Vino biodinamico certificato Demeter di colore paglierino brillante intenso. All’olfatto affiorano note aromatiche, minerali ed esotiche di mango, maracuja e mela cotogna. Il sorso è fresco, equilibrato e di corpo vigoroso, dal finale lungo e persistente. Affina in acciaio inox ed in botti di legno per 9 mesi complessivi.

Vini per momenti romantici
JS
92/100
Bi
Bibenda 4 Grappoli

Vino rosso dal colore rubino intenso che affina 16 mesi in barrique. Ha intriganti profumi fruttati che richiamano le ciliegie e che si amalgamano con l’aroma speziato della vaniglia. Il sorso è morbido, caldo, vellutato e giustamente tannico. Vino prodotto con antiche tecniche artigianali.

Vi
3 Viti AIS
GR
2 bicchieri
Bi
Bibenda 4 Grappoli

Vino bianco sardo di grande valore e rarità. E' prodotto infatti con le uve del "Granazza": un vitigno autoctono sardo che stava scomparendo e che è stato recuperato dall'oblio. Le viti da cui si ricava questo vino sono inoltre molto vecchie ed ahanno un'età compresa tra i  50 ed i 100 anni e producono frutti di grande valore. Ha profumi fini e delicati, e gusto pieno, ricco e dal finale lungo. È consigliato abbinarlo con la cucina di mare e fritture leggere di verdure

Vi
3 Viti AIS
GR
2 bicchieri

Il Navel Rosso Vino del Poggio è un vino rosso dal colore rosso rubino intenso. Al naso risaltano note speziate e fruttate con leggere nuances di erba tagliata. Al palato è particolarmente gradevole, risultando armonico e vellutato. Affina 12 mesi in barriqueVino senza solfiti aggiunti

Il "Pisé" La Raia è una grande espresione di Gavi cha nasce dal vitigno "La Cascinetta" che offre da 70 anni le migliori uve di Cortese. Nel calice si presenta giallo paglierino con riflessi verdognoli. Il bouquet è complesso dato dall’unione di note floreali e fruttate che richiamano la frutta matura, la pera e il miele. Al palato è avvolgente e caldo anche nel finale, leggermente fresco e molto equilibrato. Biodinamico certificato Demeter

Preferiti di Winepoint
GR
2 bicchieri rossi
Vi
3 Viti AIS
Bi
Bibenda 5 Grappoli

CiFRA" Cabernet Franc Duemani è un vino rosso toscano di buona struttura dal colore rubino intenso. Il suo bouquet racchiude sentori di amarena, ciliegia uniti ad aromi vegetali di muschio e lavanda. Al palato è fresco e corposo dall’ottima struttura. A tavola accompagna bene piatti tipici toscani come bollito misto e ribollita. Vino Biodinamico certificato

RP
91/100
LM
92/100
JS
92/100
Ve
90/100
GR
2 bicchieri
Bi
Bibenda 4 Grappoli

Il Rosso Vino del Poggio è un vino rosso dal colore rubino intenso. Al naso sprime note speziate di pepe nero e frutta rossa. Al palato è avvolgente, morbido, dalla freschezza persistente. Affina 12 mesi in botteVino senza solfiti aggiunti

"Altrovino" della Cantina Duemani è un ottimo vino rosso toscano Biodinamico frutto di un blend di Cabernet Franc e Merlot. Un vino dal colore rosso intenso con riflessi brillanti. Al naso emerge un mix di profumi che vanno dal fruttato allo speziato con un accento di nota balsamica. Al palato fresco, corposo e si esalta nel finale. Affina dagli 8 ai 10 mesi in piccole botti di Rovere.  Vino Biodinamico certificato

Vi
3 Viti AIS
Ve
94/100
LM
89/100
GR
2 bicchieri
Bi
Bibenda 4 Grappoli

Vino elegante biodinamico certificato Demeter di colore paglierino con sfumature verdognole. Il quadro olfattivo si compone di intense sensazioni fruttate di mango ed albicocca. All’assaggio risulta secco, morbido e di media struttura. Affina in acciaio inox ed in botti di legno per complessivi 9 mesi.

Il Valpolicella DOC “Ca’ Fiui” vinifica totalmente in legno, con fermentazioni spontanee ad opera di lieviti indigeni e affinamento in tini troncoconici per almeno 6 mesi. Da servire a circa 18-20 °C con carni rosse arrosto e alla griglia, pollame nobile e primi piatti ben conditi.

LM
91/100
GR
2 bicchieri rossi
Vi
3 Viti AIS
Ve
87/100
Bi
Bibenda 4 Grappoli

Il Pinot Nero Alois Lageder matura in cemento ed è indicato per accompagnare secondi piatti di carne rossa e bianca, pollame e formaggi di media stagionatura, ma anche preparazioni raffinate e saporite a base di anatra e selvaggina. Ottimo con pappardelle al ragù di cinghiale e con arrosto di cortile.

Vino biodinamico certificato Demeter, prodotto con sole uve Pinot Nero. All’olfatto affiorano note di frutti a bacca rossa, spezie e sentori tostati. In bocca è mediamente strutturato, vellutato, agile e fresco. Affina alcuni mesi in acciaio inox, vasche di cemento e botti di legno.

Questo Valpolicella Superiore è ottenuto da una vinificazione in legno con lieviti indigeni di uve coltivate secondo metodi biodinamici e raccolte surmature. Dopo la fermentazione spontanea “Mathias” affina in botti di rovere francese per un periodo di 4 anni. Un rosso straordinario, da abbinare con selvaggina, arrosti e brasati di carne rossa.

GR
2 bicchieri rossi
Vi
3 Viti AIS
LM
92/100
Ve
90/100
Bi
Bibenda 4 Grappoli

Vino fermo di colore rosso porpora intenso. I profumi percepiti sono di cuoio, tabacco e confettura. All’assaggio è minerale, strutturato ed elegante. Affina alcuni mesi in anfora, e successivamente in bottiglia per almeno 3 mesi.

Preferiti di Winepoint
Sl
Vino Quotidiano

Vino bianco fermo realizzato con tecniche biologiche. Profumi floreali e fruttati fanno parte del bouquet olfattivo di questo vino. In bocca è fresco dal finale piacevolmente acidulo. Affina in botti di acciaio inossidabile per un periodo di circa 6 mesi.

Preferiti di Winepoint

Vino realizzato esclusivamente da uve Barbera, che appare di colore rubino profondo con sfumature violacee. All’olfatto affiorano sensazioni minerali e di piccoli frutti rossi. Al palato è fresco e di piacevole beva. Affinamento in acciaio inox per circa 3 mesi, per poi proseguire in bottiglia per ulteriori 3 mesi.

Preferiti di Winepoint

Il "Bonissima" Bianco Frizzante di Montesissa Emilio è un vino bianco dal colore giallo brillante. Al naso presenta un profumo aromatico intenso, le note agrumate lo rendono particolarmente intrigante. Al palato è morbido, di buona freschezza.

Lo Chardonnay “30 Anni Löwengang” propone un sorso intenso e complesso, dai netti ricordi speziati e di legno dolce. Perfetto da abbinare a carni bianche, crostacei e piatti a base di funghi.

Vino biodinamico certificato Demeter di colore rosso rubino. All’olfatto offre delicate sensazioni floreali, di cacao, liquirizia e susine. Al palato si presenta con corpo vigoroso, intenso e ricco di tannini. Affina per alcuni mesi in acciaio inox ed in barrique.

Vino fermo fresco biodinamico certificato Demeter, prodotto da uve Pinot Grigio in purezza. Nel calice appare in color paglierino con riflessi rossastri. Al naso richiama sentori minerali e fruttati di pesca e melone. Sorso secco, molto vivace e ricco di corpo. Affinamento su fecce fini in acciaio inox e botti di legno per complessivi 9 mesi.

RP
90/100
JS
92/100

Il “Campi Magri” si caratterizza per morbidezza ed eleganza del sorso e si abbina alla perfezione con pollame nobile, carni bianche, arrosti di carne rossa e primi piatti saporiti e ben conditi. Da provare con formaggi mediamente stagionati.

LM
91/100
GR
2 bicchieri rossi
Vi
3 Viti AIS
Ve
88/100
Bi
Bibenda 4 Grappoli

Vino di colore rosso rubino biodinamico certificato Demeter. Offre al naso sentori floreali, di piccoli frutti rosso di sottobosco e spezie. All’assaggio è elegante, ricco di tannini e fresco. Affina in botti di legno per 18 mesi.

Perfetti da regalare
Ve
93/100
JS
93/100
GR
2 bicchieri rossi
RP
91/100
FM
92/100
Bi
Bibenda 5 Grappoli

L’Amarone “Valmezzane” vinifica esclusivamente in legno, dopo appassimento naturale dei grappoli. Quindi affina in botti di rovere francese di varie dimensioni per un periodo di circa 4 anni. Ne risulta un vino saporito e genuino, da servire con piatti importanti di carne rossa, selvaggina e formaggi stagionati. Un grande classico che non può mancare in cantina.

LM
93/100
Vi
3 Viti AIS
Ve
92/100
Sl
Slowine Vino Slow
GR
2 bicchieri
Bi
Bibenda 4 Grappoli

“Al Passo del Leone” Rosso di Alois Lageder proviene da vigneti dell’Alto Adige dal suolo ghiaioso e calcareo. Le uve fermentano spontaneamente in acciaio con lieviti indigeni e maturano in botti di legno per circa 1 anno. Si abbina con carni rosse al sugo, selvaggina in umido e arrosto.

"Duemani" è un grande vino rosso toscano ottenuto esclusivamente da uve di Cabernet Franc accuratamente selezionate. Il colore è un rosso intenso, al naso richiama sentori di sottobosco. Al palato è deciso e superbo con un’ottima struttura e finale lungo. A tavola ideale con carni in umido e piatti a base di tartufo nero. Affina 18 mesi in barrique e tonneaux nuovi di rovere francese. Vino Biodinamico certificato

Perfetti da regalare
GR
3 bicchieri rossi
Vi
3 Viti AIS
JS
97/100
Ve
96/100
RP
95/100
Bi
Bibenda 5 Grappoli

Il Magnum "Duemani" è un grande vino rosso toscano ottenuto esclusivamente da uve di Cabernet Franc accuratamente selezionate. Il colore è un rosso intenso, al naso richiama sentori di sottobosco. Al palato è deciso e superbo con un’ottima struttura e finale lungo. A tavola ideale con carni in umido e piatti a base di tartufo nero. Affina 18 mesi in barrique e tonneaux nuovi di rovere francese. Vino Biodinamico certificato

Perfetti da regalare
RP
93/100
JS
96/100
GR
2 bicchieri rossi
Ve
94/100
LM
90/100
Bi
Bibenda 5 Grappoli
Vi
4 Viti AIS

Vino bianco fermo realizzato con tecniche biologiche. Profumi floreali e fruttati fanno parte del bouquet olfattivo di questo vino. In bocca è fresco dal finale piacevolmente acidulo. Affina in botti di acciaio inossidabile per un periodo di circa 6 mesi.

Preferiti di Winepoint

Orange Wine avvolgente, intenso e complesso, lavorato secondo metodi artigianali come vuole la filosofia produttiva “Triple A”.

“Filagnotti” è un Orange Wine intenso e concentrato al palato, caratterizzato da piacevoli note fruttate e speziate. Ne consigliamo l’apertura alcune ore prima del servizio.

Orange Wine “Triple A” caratterizzato da importante salinità e notevole ricchezza aromatica. Un vino originale e dinamico, ideale per le serate tra amici e le occasioni informali.

Perfetto da bere subito, come aperitivo o per una serata tra amici, “Semplicemente Vino Bianco” di Cascina degli Ulivi - Bellotti spicca per freschezza e mineralità, offrendo un sorso scorrevole e di grande bevibilità.

Ottimo come stuzzicante aperitivo e da provare nelle lunghe apericene con gli amici, “Semplicemente Vino Rosa” regala un sorso di facile lettura, genuino, fresco e fruttato.

Fresco e fruttato, il “Semplicemente Vino Rosso” è ideale come vino quotidiano e da tutto pasto, grazie alla sua beva divertente e scorrevole.

TRIPLE A, UN MOVIMENTO NATURALE

Circa una decina di anni fa, uno dei più importanti distributori di vino a livello nazionale, Velier, aggrega a se un gruppo di produttori anticonformisti e fuori dagli schemi convenzionali. Nascono i vini Triple A.

Non si tratta di un semplice catalogo nel catalogo di un distributore, cioè di una sezione di vini identificabili dall’essere biodinamici, vini naturali, vini senza solfiti aggiunti, etc. Triple A nasce con un manifesto e un’idea precisa, combattere la standardizzazione dei vini perfetti.

L’intervento eccessivo della mano dell’uomo in vigna e in cantina, perfettamente legale e alle volte pure utile, ha comportato, secondo gli aderenti al manifesto Triple A, la standardizzazione del vino. L’utilizzo di prodotti chimici per la coltivazione delle vigne, l’introduzione di lieviti selezionati per le fermentazioni, hanno fatto sì che i vini alla fine, seppur tecnicamente perfetti, si assomigliassero un po’ tutti, dalle zone più antiche del vigneto europeo fino ai limiti più estremi della viticoltura del nuovo mondo.

Ecco dunque che i vini Triple A Velier, vanno oltre al semplice vino biodinamicobiologico o naturale. I produttori si impongono infatti di seguire la via, quasi filosofica, dell’aderenza al territorio, la stella polare è il vino autentico, unico, legato a doppio filo al territorio, al vigneto, di provenienza.

 

IL MANIFESTO TRIPLE A

Ecco il manifesto nel quale si riconoscono i produttori di vino Triple A Velier:

“Questo manifesto nasce in seguito alla constatazione che buona parte dei vini attualmente prodotti nel mondo sono standardizzati, cioé ottenuti con tecniche agronomiche ed enologiche che mortificano l’impronta del vitigno, l’incidenza del territorio e la personalità del produttore.
La standardizzazione sta generando vini simili in ogni angolo del pianeta, appiattiti nei caratteri organolettici e incapaci di sfidare il tempo.

Secondo questo manifesto, per ottenere un grande vino, ad ogni produttore occorrono 3 doti basilari riassumibili nelle 3 A di:

"A" come Agricoltori

  • soltanto chi coltiva direttamente il vigneto può instaurare un rapporto corretto tra uomo e vite, ed ottenere un’uva sana e matura
  • esclusivamente con interventi agronomici naturali

"A" come Artigiani

  • occorrono metodi e capacità “artigianali” per attuare un processo produttivo viticolo ed enologico che non modifichi la struttura originaria dell’uva, e non alteri quella del vino

"A" come Artisti

  • solamente la sensibilità “artistica” di un produttore, rispettoso del proprio lavoro e delle proprie idee, può dar vita ad un grande vino dove vengano esaltati i caratteri del territorio e del vitigno”

 

ARTISTI DEL VINO

È strettissimo il legame del vignaiolo con il prodotto finito, con il suo vino. Velier definisce artisti quei produttori che con la sensibilità dell’artista riescono ad interpretare la propria vigna e a capire come tradurre l’uva che questa gli dona in ottimo vino, senza intervenire in maniera invasiva. E’ come se il vignaiolo si limitasse a veder nascere spontaneamente la sua opere e si “limitasse” ad apporvi la sua firma (che è la firma del territorio)

 

UN INSIEME DI BUONE PRATICHE – LE REGOLE DEI VINI TRIPLE A

Dal manifesto ad un insieme di regole il passo oltre che breve è dovuto. Ecco di seguito riportate le norme che i produttori Triple A seguono (dal sito http://www.triplea.it/decalogo):

 

  • da una selezione manuale delle future viti, per una vera selezione massale.
  • da produttori agricoltori, che coltivano i vigneti senza utilizzare sostanze chimiche di sintesi rispettando la vite e i suoi cicli naturali.
  • da uve raccolte a maturazione fisiologica e perfettamente sane.
  • da mosti ai quali non venga aggiunta né anidride solforosa né altri additivi. L’anidride solforosa può essere aggiunta solo in minime quantità̀ al momento dell’imbottigliamento.
  • utilizzando solo lieviti indigeni ed escludendo i lieviti selezionati.
  • senza interventi chimici o fisici prima e durante la fermentazione alcolica diversi dal semplice controllo delle temperature. (Sono tassativamente esclusi gli interventi di concentrazione attuati con qualsiasi metodo).
  • maturando sulle proprie “fecce fini” fino all’imbottigliamento.
  • non correggendo nessun parametro chimico.
  • non chiarificando e filtrando prima dell’imbottigliamento.

 

Alcune delle regole che Velier insieme ai produttori aderenti ha deciso di introdurre nel decalogo Triple A sono sicuramente impattanti e fortemente riconoscibili nel prodotto finale: il vino.

Non vengono infatti usati lieviti selezionati, impossibile dunque inoculare lieviti specifici per ottenere specifici sentori nel vino finale. Avete presente quel sentore di banana tipico dello Chardonnay? Ecco non è tipico dello Chardonnay, è tipico dell’utilizzo di uno specifico lievito selezionato sullo Chardonnay.

Non vengono eseguite chiarifiche né filtrazioni. I vini tripla A possono avere sedimenti naturale, sono integri nel loro essere a volte torbidi.

Maturano a contatto con le fecce fini fino all’imbottigliamento. Una scelta di campo netta e in linea con la filosofia generale del progetto. Il vino, dopo la fermentazione alcolica non viene filtrato, separato dalle fecce dell’uva, rimarrà a contatto con le fecce fini, dette anche fecce nobili, che si producono a seguito della fermentazione e dell’affinamento del vino.

Nessun parametro chimico potrà essere modificato. Pratica in uso e perfettamente legale entro certi valori, che tuttavia i produttori Triple A non utilizzano in nessuna forma.

Infine nessuna solforosa, salvo in imbottigliamento.

 

TRIPLE A ON-LINE

Fortunatamente Velier vanta una distribuzione capillare e i vini Triple A, seppur prodotti generalmente in quantità limitate, sono reperibili sul mercato, anche sul mercato on line, questa pagina ne è una ampia testimonianza. Non resta dunque che farsi incuriosire dalla filosofia che sta alla base delle scelte dei vignaioli Triple A e assaggiare i loro vini.