Berlucchi

Alle volte basta poco per cambiare le sorti degli eventi, nello sport così come nella vita per esempio. Alle volte basta una semplice domanda:”E se facessimo uno spumante alla maniera dei francesi?

Sembra banale ma è proprio così che è cominciata l'affascinante storia del Berlucchi e della sua rivoluzionaria cantina.

La Cantina storica, a Borgonato, nella Franciacorta, risale al 1680 e si trova in prossimità di Palazzo Lana de’Terzi, uno splendido edificio che venne realizzato principalmente per far riposare i vini prodotti dalla famiglia. L'ambiente, molto suggestivo e con rifiniture antiche, è ancora oggi utilizzato ed è il Sancta Sanctorum della cantina; luogo cardine della Franciacorta, è aperto al pubblico grazie a visite guidate.

Il punto di svolta della nostra storia, però, si colloca un po' più avanti nel tempo, precisamente nel 1955 quando un giovane enotecnico, tale Franco Ziliani, rivolge la famosa domanda, di cui sopra, a Guido Berlucchi.

 

Talvolta una domanda può veramente dare un corso diverso alla storia e determinare dei grandi cambiamenti. Ecco il nostro caso. Guido Berlucchi negli anni 50 era un gentiluomo che amava la Campagna e che produceva vini fermi ed in particolare un vino bianco da Uve Pinot Bianco. Il vino era chiamato il “Pinot del Castello” in riferimento al castello di cui era proprietario che sorgeva al centro delle vigne ed era sede della cantina.

Verso la metà degli anni ’50 chiamò un giovane e promettente enologo appena laureatosi alla scuola di Alba per vedere come migliorare e rendere più stabile il suo vino bianco. L’enologo si chiamava Franco Ziliani e riuscì nell’impresa richiesta. Guido Berlucchi ne restò impressionato dalla sua capacità e conoscenza. Si creò un buon feeling tra i due.

Anche Ziliani rimase impressionato; in particolare dalla capacità imprenditoriale di Guido Berlucchi e dalla bellezza del Castello e delle Cantine sotterranee dove venivano fatti invecchiare i vini. Aveva inoltre un sogno nel cassetto. Fin da ragazzino sognava di poter produrre in Italia uno Spumante Metodo Classico che potesse competere con i grandi Champagne francesi. Durante una cena con Guido Berlucchi, mente parlavano di vigne e vini, Ziliani pose la seguente domanda: “Perché non produciamo in Franciacorta uno spumante sullo stile dei francesi?”. Inutile dire che Berlucchi accolse la sfida. A loro si unì anche l’amico Giorgio Lanciani ed iniziò un’avventura unica che ha reso famoso il nome Franciacorta in tutto il mondo come sinonimo di Metodo Classico di alta qualità.

 

Ci furono i primi anni di sperimentazione, durante il quale individuarono le migliori tecniche di produzione ed affinamento, fino ad arrivare al 1961, anno in cui fu prodotta la prima bottiglia di Spumante Brut di Franciacorta da uve Pinot Bianco. Fu chiamato “Pinot di Franciacorta” e fu subito un successo. Furono prodotte solo 3.000 bottiglie ed i pochi fortunati che lo assaggiarono ne furono entusiasti.

L’anno 1961 per Berlucchi ma anche per la Franciacorta è un anno fondamentale. E’ l’anno della nascita di una grande marchio e del primo Berlucchi Franciacorta. Per questa ragione Berlucchi dedicò il Franciacorta più apprezzato e più venduto all’anno 1961 chiamandolo “Berlucchi 61” sia nella versione Brut, Satén, Rosé e Nature.

I fondatori si erano posti l’obiettivo di produrre uno spumante delicato ed allo stesso tempo strutturato che potesse accompagnare i brindisi degli italiani ed anche accompagnare tutti i pasti. Era un obiettivo ambizioso che raggiunsero in pieno.
Su WinePoint puoi acquistare tutti i Franciacorta Berlucchi e tutta la famosa Linea di Franciacorta Berlucchi 61: Berlucchi 61 Brut, Berlucchi 61 Nature, Berlucchi 61 Saten e Berlucchi 61 Rosé.

I vini di Berlucchi
Magnum Franciacorta Berlucchi 61 Brut con Astuccio
Berlucchi Magnum Franciacorta Berlucchi 61 Brut con Astuccio

Franciacorta Brut Metodo Classico in versione Magnum da 1.5 litri. Giallo paglierino alla vista, offre al naso eleganti richiami di frutta tropicali e note speziate. Al palato è equilibrato, morbido e fresco. Affinamento sui lieviti per 24 mesi.

WE
92/100
WS
90/100
GD
91/100
JS
89/100
GS
4 sfere
Bi
4 Grappoli
Magnum Franciacorta Berlucchi 61 Satén con Astuccio
Berlucchi Magnum Franciacorta Berlucchi 61 Satén con Astuccio

Franciacorta Metodo Classico in bottiglia formato Magnum da 1.5 litri, che si presenta alla vista in color paglierino con sfumature verdognole, e perlage fine e persistente. Spuma cremosa e delicata. Il bouquet olfattivo richiama sentori fruttati di pesca e frutta a polpa gialla, a cui si aggiungono note di frutta candita. Al palato è fresco, sapido e di piacevole beva, dal finale equilibrato e lungo. Affinamento sui lieviti per circa 24 mesi.

JS
90/100
GD
90/100
WE
91/100
Bi
4 Grappoli