Le Migliori offerte del giorno


Italia - Lazio

Il Lazio non è quasi mai considerata una regione a vocazione vitivinicola, errore! Le bellezze di Roma e delle città d’arte, l’entroterra collinare e rurale, la cucina paesana, spesso fanno dimenticare che il Lazio è anche vino. Del resto le popolazioni locali conoscevano la vite ben prima della nascita di Roma, anche se è evidente però, che fu proprio la fondazione della capitale e poi dell’impero, che diede tutt’altro aspetto alla viticoltura laziale.

La storia insegna l’indissolubile legame tra l’uomo e il vino, riscontrabile negli ornamenti, nelle funzioni sacre, nella dieta e nelle feste. Roma fu il centro del mondo civilizzato per molti secoli, durante i quali, molti imperatori imposero leggi dirette a modificare la produzione o le abitudini legate al nettare degli Dei. Si pensi a Domiziano, che nel primo secolo dopo Cristo fu costretto a proibire l’impianto di nuovi vigneti. Il maggior guadagno derivante dal commercio di uva e di vino infatti, aveva convinto tutti i coltivatori a convertire i propri campi di grano in vigneti, tanto che a Roma in certi momenti mancò persino il pane.

Roma e il Lazio furono e sono soprattutto religione, il centro del Cristianesimo mondiale. Anche la viticoltura deve molto agli ordini religiosi, che per tutto il medioevo e in alcuni casi anche ora, furono a capo delle maggiori produzioni enologiche.

I produttori dei vini del Lazio possono vantare due encomi particolari: la venuta in Italia del Vescovo di Defuk dalla Germania e la visita della Regina d’Inghilterra, secoli dopo, nel 1923. L’alto prelato fu accompagnato nel suo viaggio dal coppiere Martino che, precedendo nel cammino il suo signore, aveva il compito di trovare le migliori locande dove si bevesse buon vino. Arrivato a Montefiascone il buon Martino invece che scrivere sul muro la parola “Est”, in latino “c’è” ovvero “qui c’è del buon vino, il mio signore vi si può fermare”, scrisse “Est Est Est!” (quasi a significare: “qui c’è del vino fantastico!!!!!”. L’esaltazione di quel vino fu tale che ancora oggi si beve un vino dal medesimo nome.

Mary Di Teck Regina d’Inghilterra invece, durante una visita a Roma, ebbe modo di assaggiare il vino Frascati, altra perla dell’enologia laziale, forse il più famoso dei vini del Lazio bianchi. Le piacque tanto che non si accontentò del ricordo, ma volle importarlo alla Corte d’Inghilterra.

Passando ai giorni nostri, possiamo dire che la conformazione morfologica del territorio è variegata, la pianura copre il 20% della regione e si trova più che altrove lungo la fascia costiera. La parte montana è più interna, lungo la dorsale appenninica. La maggior parte del territorio è collinare con più del 50% di estensione.

La produzione laziale è sempre stata orientata all’autoconsumo tanto che ancor oggi l’esportazione non solo verso l’estero, ma anche verso l’Italia stessa, è poca cosa rispetto al consumo locale.

Ai classici vitigni internazionali Cabernet Sauvignon, Chardonnay, Sauvignon e Merlot, si affianca una pattuglia di vitigni autoctoni, come il Bellone e la Malvasia di Candia, a bacca bianca, e il Cesanese a bacca rossa. Oltre a questi una nutrita rappresentanza dei maggiori vigneti delle regioni confinanti, il Trebbiano toscano, l’Aleatico, il Fiano e il Greco, il Grechetto umbro e molti altri ancora.

Senza pretesa di essere esaustivi, ecco di seguito alcune aree di produzione.

Il Viterbese
È la zona più a nord, stretta tra Umbria e Toscana meridionale, con le quali condivide molto. I vitigni principali sono il Trebbiano toscano, qui chiamato Procanico, e le varie Malvasie oltre al Trebbiano giallo e al Grechetto. È zona di vini bianchi, il più famoso è il già citato “Est Est Est” di Montefiascone. Sono vini leggeri che godono dell’apporto profumato che cede la Malvasia, si bevono giovani e non possiedono di solito grande struttura.

Tra i rossi, perché va ricordato che esiste molto ottimo vino rosso del Lazio, la produzione maggiore è a base Montepulciano e Sangiovese, anche se una nicchia di produzione resiste nella prossimità di Gradoli con l’Aleatico, vinificato sia secco che dolce.

I Castelli romani
Costituiscono una piccola area a sud di Roma, in prossimità di Castel Gandolfo, tutta attorno al lago Albano e a quello di Nemi. Anche se l’estensione è scarsa, la produzione è quantitativamente molto elevata, più della metà della produzione laziale arriva da qui. Anche in questo caso si tratta di vini bianchi, il famoso Frascati, ottenuto prevalentemente da Trebbiano e Malvasia, il Marino nel Comune di Marino e tutti i vini dei Castelli, che prendono i loro rispettivi nomi dai singoli colli sui quali poggiano i vigneti.

Il Cesanese
Non è un’area ma un’uva a bacca nera, che però è coltivata in alcune zone specifiche, per la precisione tra Roma e Grosseto in tre località: il Piglio, Olevano Romano e Affile. Il Cesanese del Piglio ha recentemente visto riconoscere la sua qualità con l’attribuzione della Denominazione Controllata e Garantita. È un vitigno a bacca rossa, i vini sono color rubino intenso, di buona struttura e discreta capacità evolutiva. Il periodo migliore per il consumo è qualche anno dopo la vendemmia, l’accostamento ideale è con piatti di carne.

La viticoltura laziale ha puntato molto sul Cesanese, la scommessa forse non è ancora vinta, ma le basi per far bene ci sono tutte.

In parole povere i vini laziali oltre ad essere di grande qualità hanno anche una lunga tradizione e li puoi acquistare online su WinePoint.


Vini Italia - Lazio

  • Magnum 'Montiano' Falesco 2014
    Gambero Rosso: 3 bicchieri
    Wine Spectator: 90/100
    Bibenda : Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda
    Veronelli: 94/100
    James Suckling: 93/100
    Luca Maroni: 98/100
    Espresso: Espresso Espresso Espresso Espresso
    € 82,00 € 72,00
  • Cabernet Franc "Iuno" De Sanctis 2017 Lazio IGT
    Vitae AIS: Vitae AIS Vitae AIS Vitae AIS
    € 15,80 € 14,50
  • 'Fieno di Ponza' Antiche Cantine di Migliaccio 2017
    Gambero Rosso: 3 bicchieri
    Jancis Robinson: 16/20
    € 28,00 € 23,00
  • Poggio dei Gelsi Est! Est!! Est!!! di Montefiascone 2018 Falesco
    Gambero Rosso: 2 bicchieri
    Bibenda : Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda
    Luca Maroni: 90/100
    € 9,80 € 6,50

    Avvisami quando disponibile

  • Tellus Chardonnay 2018 Falesco - Famiglia Cotarella
    Bibenda : Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda
    Veronelli: 89/100
    Luca Maroni: 89/100
    € 9,70 € 7,10

    Avvisami quando disponibile

  • Rospiglioso "Un Ettaro" Falesco - Famiglia Cotarella 2016
    € 18,30 € 16,50

    Avvisami quando disponibile

  • Aleatico Dolce Frizzante 'Anita' Falesco - Famiglia Cotarella
    Bibenda : Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda
    Luca Maroni: 90/100
    € 10,50

    Avvisami quando disponibile

  • "Tellus" Rosé di Syrah 2018 Falesco
    Gambero Rosso: 2 bicchieri
    Veronelli: 89/100
    € 9,80 € 7,00

    Avvisami quando disponibile

  • Soente Viognier 2018 Famiglia Cotarella - Falesco
    Gambero Rosso: 2 bicchieri
    Vitae AIS: Vitae AIS Vitae AIS Vitae AIS
    Bibenda : Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda
    Veronelli: 89/100
    Luca Maroni: 91/100
    € 16,00

    Avvisami quando disponibile

  • Cannellino di Frascati "Diciassette Undici" De Sanctis 2016 - 50 cl.
    € 16,90 € 16,40

    Avvisami quando disponibile

  • Frascati Superiore 'Abelos' De Sanctis 2018
    Slowine: Vino quotidiano
    € 13,90

    Avvisami quando disponibile

  • Biancolella Antiche Cantine di Migliaccio 2017 Lazio IGT
    Gambero Rosso: 2 bicchieri
    € 28,70 € 23,00

    Avvisami quando disponibile

  • "Tellus" Syrah 2017 Falesco - Famiglia Cotarella
    Gambero Rosso: 2 bicchieri
    Vitae AIS: Vitae AIS Vitae AIS Vitae AIS
    Bibenda : Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda
    Veronelli: 89/100
    James Suckling: 93/100
    Luca Maroni: 90/100
    € 11,90 € 7,90

    Avvisami quando disponibile

  • Montiano 2015 Cotarella - Falesco
    Gambero Rosso: 3 bicchieri
    Vitae AIS: Vitae AIS Vitae AIS Vitae AIS
    Wine Spectator: 90/100
    Bibenda : Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda
    Veronelli: 94/100
    James Suckling: 92/100
    Luca Maroni: 98/100
    € 37,90 € 32,90

    Avvisami quando disponibile

  • 'Ferentano' Famiglia Cotarella - Falesco 2015
    Gambero Rosso: 2 bicchieri
    Vitae AIS: Vitae AIS Vitae AIS Vitae AIS Vitae AIS
    Bibenda : Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda
    James Suckling: 92/100
    Luca Maroni: 87/100
    € 27,80 € 16,20

    Avvisami quando disponibile

  • Frascati Superiore 'Amacos' De Sanctis 2017
    € 16,50 € 13,50

    Avvisami quando disponibile

  • "Mater Matuta" 2013 Casale del Giglio
    € 35,00

    Avvisami quando disponibile

  • Shiraz 2015 Casale del Giglio
    Luca Maroni: 90/100
    € 9,80

    Avvisami quando disponibile

  • Merlot 2015 Casale del Giglio
    Luca Maroni: 90/100
    € 6,94

    Avvisami quando disponibile

  • "Satrico" 2016 Casale del Giglio
    Luca Maroni: 90/100
    € 7,90

    Avvisami quando disponibile

  • Best Brut Falesco - Famiglia Cotarella
    Guida Decanter: 90/100
    € 18,20

    Avvisami quando disponibile

  • Metodo Classico Brut Famiglia Cotarella
    Vitae AIS: Vitae AIS Vitae AIS Vitae AIS
    Bibenda : Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda
    Veronelli: 89/100
    Luca Maroni: 88/100
    € 18,30 € 16,00

    Avvisami quando disponibile

  • 'Fieno di Ponza' Antiche Cantine di Migliaccio 2018 Lazio IGT
    Gambero Rosso: 3 bicchieri
    Jancis Robinson: 16/20
    € 28,00 € 23,00

    Avvisami quando disponibile

  • Magnum Tellus Syrah 2016 Falesco
    Vitae AIS: Vitae AIS Vitae AIS Vitae AIS
    Bibenda : Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda
    Veronelli: 89/100
    James Suckling: 93/100
    Luca Maroni: 90/100
    € 24,70 € 22,00

    Avvisami quando disponibile

  • Frascati Superiore '496' De Sanctis 2018
    Slowine: Vino quotidiano
    € 13,40 € 9,20

    Avvisami quando disponibile