Freisa "Kyé" Vajra 2014 Langhe DOC

Vajra
 aggiungi ai PREFERITI

Freisa

Freisa "Kyé" Vajra 2014 Langhe DOC

Vajra
 aggiungi ai PREFERITI
Valutazione media:
Wine Spectator: 2013 - 89/100

La Freisa “Kyé” di Vajra è un vino rosso piemontese ricco e concentrato dal colore rubino scuro. Ha profumi ammalianti di speziatura dolce, liquirizia e tabacco che si amalgamano a sentori di more e mirtilli. Al sorso troviamo vigore e concentrazione di succo e tannini fitti. Affina da 12 a 18 mesi in barrique e tonneau


Classificazione: Langhe D.O.C. 
Vitigno: 100% Freisa
Produttore: Vajra
Contenuto: 75,0 cl
Regione: Piemonte
Vigneti: Vigneto San Ponzio ubicato nel comune di Barolo. Antico vigneto posizionato ad un’altezza compresa tra i 390 ed i 420 metri sul livello del mare
Esposizione: Sud - Ovest - Est
Caratteristiche del terreno: il terreno dove sorgono le vigne è argilloso e ricco di magnesio e manganese. 
Vendemmia: dalla seconda metà di ottobre in poi. La raccolta delle uve è fatta manualmente e i grappoli vengono posti in piccole ceste che vengono portate immediatamente in cantina per la vinificazione subito dopo la raccolta. 
Vinificazione: prima della pressatura è assolutamente necessario separare gli acini dal raspo che nella Freisa è fonte di tannini verdi. Segue pressatura soffice e fermentazione a temperatura controllata in vasche di acciaio. Macerazione lunga a contatto con le bucce per 35 giorni. Fase assolutamente necessari al fine di traferire colore e tannini dagli acini al vino. Segue svinatura ed ulteriore prosecuzione del processo fermentativo. La fermentazione malolattica avviene nella primavera successiva alla vendemmia con il rialzarsi delle temperature
Affinamento: dai 12 ai 18 mesi (a seconda dell’annata), parte in botti grandi di rovere e parte in barrique
Gradazione alcolica: 14,5% Vol.


La Freisa “Kyé” di Vajra è un ulteriore esempio del grande impegno della famiglia Vajra per il territorio e dell’amore per la storia e la cultura del vino. Lo stesso nome dato al vino “Kyé” significa “Chi è?” ed esprime lo stupore che si prova ad assaggiare questo vino unico. Stupore in quanto si tratta di un vino importante, molto simile al nebbiolo ma allo stesso tempo diverso e più selvatico. 
La Freisa è infatti un antico vitigno autoctono piemontese che sta rischiando di scomparire. Tracce scritte dell’esistenza della Freisa risalgono al 1400 e risultava essere tra i vini più ricercati e costosi. Sempre fino al 1700 la Freisa si diffuse in molte arre del Piemonte ed anche in Lombardia. Con il tempo però venne soppiantata da altre varietà più produttive e facili da coltivare. La analisi del DNA condotte dall’Università di Torino nel 2004 hanno dimostrato che la Freisa è un antico ceppo da cui è derivato il nebbiolo.
La Freisa è però un vitigno difficile da coltivare ed anche da vinificare. Se ben conosciuto sa donare vini grandiosi. Davvero degna di lode la passione della Cantina Vajra di recuperare e mantenere nel tempo il grande patrimonio ampelografico piemontese ed italiano

Regione: Italia - Piemonte

Cantina: Vajra  aggiungi ai PREFERITI

Vitigni: Freisa

Denominazione: Langhe D.O.C.



Vini simili che ti consigliamo


Cantina Vajra

vedi tutti i vini