Vini 3 Bicchieri Gambero Rosso

Il Metodo Champenoise o Metodo Classico

Il Metodo Champenoise o Metodo Classico

Quella del Metodo Classico è oggi la tecnica che sta alla base della produzione di tutti gli spumanti di alta qualità, dallo Champagne al Franciacorta, dai Cava spagnoli al Sekt tedesco. Le uve più utilizzate sono lo Chardonnay, il Pinot Nero ed il Pinot Meunier, le classiche uve della Champagne, ma anche il Pinot Bianco, il trebbiano, il riesling, lo chenin blanc e, in generale, tutte quelle uve che abbiano la capacità di sviluppare ricchezza, complessità e longevità.
La raccolta dei grappoli, possibilmente effettuata in cassetta, avviene ad un grado di maturità non troppo spinto, per preservare una vitale acidità ed evitare bucce troppo sottili. La pressatura deve sempre essere molto delicata, in particolar modo se si opera con varietà a bacca nera quali il Pinot Nero, visto che le cessioni di colore dalle bucce sono da evitare. Segue una tradizionale vinificazione in bianco, svolta secondo le scelte del produttore: in acciaio o in legno, alla temperatura preferita, con sviluppo o meno della fermentazione malolattica.



Le Tipologie
A seconda del residuo zuccherino nel vino si producono queste tipologie:

  • da 0 a 3 grammi/litro: Brut Nature o Pas Dosé, Dosage Zéro
  • da 3 a 6 grammi/litro: Extra Brut
  • da 6 a 12 grammi/litro: Brut
  • da 12 a 17 grammi/litro: Extra Dry
  • da 17 a 32 grammi/litro: Dry o Secco , Sec, Trocken
  • da 32 a 50 grammi/litro: Demi Sec o Abboccato, Halbtrocken, Medium Dry
  • oltre 50 grammi/litro: Dolce o Doux, Mild, Sweet

Esistono inoltre tipologie di Metodo Classico particolari:

  • Millesimati: quando, in presenza di una buona vendemmia, il produttore decide di utilizzare le uve di una sola vendemmia ed indica in etichetta l’annata del raccolto (millesimo, appunto);
  • Blanc de Blancs: quando si utilizzano unicamente uve a bacca bianca;
  • Blanc de Noirs: quando invece la scelta ricade unicamente su uve a bacca nera;
  • Spumanti a bassa pressione: detti Cremant in Francia e Saten in Franciacorta, sono ottenuti utilizzando una liqueur de tirage meno zuccherina. Cioè anziché aggiungere 25 g/l se ne aggiungono circa 20 g/l per non superare le 5 atmosfere di pressione in bottiglia;
  • Spumanti a sboccatura tardiva, o degorgement tardif: sono vini che sostano molti anni sur lies (sui lieviti) e possono offrire al tempo stesso freschezza e aromi di grande evoluzione e complessità;
  • Cuvée de Prestige: solitamente millesimati, sono vini di altissima qualità, prodotti con la migliore selezione vendemmiale dei vigneti più vecchi o di quelli a più bassa resa per ceppo.



Per scoprire tutti gli articoli del nostro blog ==> clicca qui <==
Ecco un breve elenco degli articoli del nostro blog:
Il Barone Bettino Ricasoli ed il Chianti
Vino in cambio di libertà
Il Pinot Nero e l'Alto Adige
Cabernet a Barbaresco? Si vergogni!
Viticoltura Eroica. Costa d'Amlfi DOC
Sa di Tappo!!
Piemonte e Borgogna, due storie di successo con tante analogie
Perchè il Gallo Nero è il simbolo del Chianti Classico?
Vino e Tartufo
Che vino abbinare alla pizza? Ecco i nostri consigli
Le origini della pasta alla carbonara ed un suggerimento sul vino da abbinare
Che vino abbinare ai pizzoccheri
Stelvin (tappo a vite) o tappo in sughero
Storia, curiosità e segreti dello Spritz
Un brindisi con il gatto
Il vino elisir di giovinezza
Il vino nella preparazione dei piatti
Il Vino e l'alimentazione Vegan
Vino e Sushi
Come servire e bere lo Champagne e le bollicine
Come si produce lo Champagne parte 4: invecchiamento, remuage, degorgement e dosaggio
Come si produce lo champagne parte 3: la presa di spuma con la seconda fermentazione
Come si produce lo champagne parte 2: l'arte dell'assemblaggio o blending
Come si produce lo champagne parte 1: prima fermentazione alcolica
Come è nato lo Champagne: una grande Storia
La Leggenda dell'Aeroplan Servaj. Barolo Aeroplanservaj Domenico Clerico
Dal vino all'uva. I lieviti
Il vino come medicinale in epoca antica
La domanda di vino nell'Antica Grecia
Il Metodo Champenoise o Metodo Classico
I vini muffati. La botrytis cinerea
Il Vino nella storia
Il Mito dei miti: il Sassicaia
Foto di persone dopo il primo ... secondo e terzo bicchiere di vino
Vinificare in rosato
Come fare i brindisi in varie lingue … ricordando che in giapponese “chinchin” (si pronuncia cin cin) vuol dire “ca . . o”
Mario Soldati. "Vino al vino"
Franciacorta. Origine del nome
Perchè i grandi Cru sono spesso chiamati "Sant'Urbano"?
Come fare i fighi ad una degustazione tra amici



Articoli suggeriti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carica un nuovo codice
Inserisci il codice che leggi qui sopra: