BLOG  

Elenco di tutti le Cantine

Favaro Benito

 aggiungi ai PREFERITI

Favaro Benito

Come un fotoreporter all'opera, Camillo Favaro prova un piacere particolare nel descrivere il ritratto sereno della vita che si svolge nella campagna immersa nella Serra d'Ivrea. Nella sua controllata dinamicità vinicola, che si muove seguendo il susseguirsi delle stagioni, vi é un solo senso, quello di coltivare uve sane da portare in cantina al momento giusto. Per far entrare tutto questo in un'immaginaria fotografia, il giovane vigneron ha dovuto conquistare abilità tecniche straordinarie Oltralpe, esaurire ogni possibilità di sperimentazione in vigna ed in cantina e studiare ed applicare principi di marketing. Il tutto per focalizzarsi su un unico obiettivo, quello di realizzare un Erbaluce di rango. L’obiettivo è stato pienamente raggiunto e le diverse declinazioni di Erbaluce di Benito Favaro sono di qualità superlativa.
Benito Favero, avendo la possibilità di andare in pensione relativamente giovane,  non ha mai reciso il cordone ombelicale che lo lega profondamente alla sua nascita contadina; egli, nono di dieci figli, conduceva una piccola attività agricola, con la rara fortuna all’epoca di aver potuto studiare e poter grazie al percorso formativo, fare carriera. Quella che si può definire una sorta di seconda vita per Benito, ripartì nel corso degli anni novanta, con la grande avventura nella veste di viticoltore. La nuova avventura ebbe inizio a Piverone, nella Provincia di Torino, dove Benito è sempre vissuto e dove oggi ha sede Cantina Favaro. Agli esordi, il fondatore della cantina, seguì con il massimo scrupolo i preziosi consigli degli agricoltori locali, scegliendo con particolare cura i vigneti da impiantare e decidendo di piantare l’Erbaluce, un’antichissima varietà piemontese di uva a bacca bianca, coltivata nel territorio del Comune di Caluso, e all’interno dell’area produttiva del Canavese. Nel periodo delle prime scelte produttive di Benito, non vi era alcun interesse per i vitigni autoctoni: la produzione vitivinicola del territorio, era più rivolta alla coltivazione di vitigni di origini internazionali. Benito, fu dunque una sorta di pioniere della vitivinicoltura di questo tratto di Piemonte, optando controcorrente per la scelta di vitigni autoctoni, con l’ascolto scrupoloso dei dettami della tradizione contadina. Il fondatore della cantina iniziò così a coltivare a partire dall’anno 1992, la tradizionale uva Erbaluce; per accorpare il primo ettaro di vigna, Benito dovette acquistarlo con l’ausilio di ben otto atti notarili; con grande tenacia e determinazione, Benito è ancora oggi coinvolto a tempo pieno nell’attività aziendale: i vigneti che si sono sviluppati negli anni, vengono sempre curati dalle mani sapienti di Benito.


Cantina Favaro Benito

  • "13 Mesi" Erbaluce di Caluso 2017 Benito Favaro  aggiungi ai PREFERITI
    Gambero Rosso: 3 bicchieri
    Vitae AIS: Vitae AIS Vitae AIS Vitae AIS Vitae AIS

    Regione: Italia - Piemonte, Cantina: Favaro Benito, Vitigno: Erbaluce, Tipologia: Vino bianco

    € 19,50 € 17,20
    Q.tà  
     
  • "Le Chiusure" Erbaluce di Caluso 2017 Benito Favaro  aggiungi ai PREFERITI
    Gambero Rosso: 3 bicchieri
    Vitae AIS: Vitae AIS Vitae AIS Vitae AIS Vitae AIS
    Slowine: Vino Slow
    Bibenda : Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda
    Espresso: Espresso Espresso Espresso Espresso Espresso

    Regione: Italia - Piemonte, Cantina: Favaro Benito, Vitigno: Erbaluce, Tipologia: Vino bianco

    € 17,40 € 16,50

    Avvisami quando disponibile


Vai all'elenco di tutte le Cantine disponibili su Wine Point