BLOG  

Elenco di tutti le Cantine

Cantine San Giorgio

 aggiungi ai PREFERITI

Cantine San Giorgio

“Terra tra i due mari, Adriatico e Ionio, partendo da una linea condotta dal punto più interno del golfo di Taranto, fino alla contrada del Pilone a nord di Ostuni”

Così Cosimo De Giorgi definisce il Salento in uno dei suoi manoscritti. Quell'area della Puglia che è più culturale che geografica, dato che non esistono dei confini fisici che lo delimitano. Area affascinante e misteriosa, il cui nome stesso ha origine incerte, dato che, secondo una leggenda, il toponimo deriva dal Re Sale, un mitico re dei Messapi. Il nipote del Re Sale – Malennio – avrebbe fondato Sybar e Lyppiae (l'odierna Lecce).
Uno studio di Mario Cosmai, invece, farebbe derivare il tutto da “salum”, inteso come "terra circondata dal mare": i Romani infatti erano soliti indicare con Sallentini gli abitanti delle paludi che si concentravano intorno al Golfo di Taranto.
In mezzo a tutti questi nomi è facile confondersi, probabilmente è meglio parlare delle cose del Salento che conosciamo con maggior certezza, come la Pizzica ed il Vino. Già, il vino.
Il territorio Salentino offre molte pianure, qualche collina, e soprattutto un clima un po' diverso dal resto della Puglia, poiché lambito da due mari – Iono e Adriatico – il tutto accentuato dall'assenza dell'Appennino. Questa specifica conformazione fisica si traduce in una maggiore umidità, che però non vuol dire automaticamente precipitazioni – comunque maggiori rispetto al resto della Regione – ma anche e soprattutto una più netta alterazione delle temperature percepite. Le stagioni estive sono molto alte ma spesso ventilate, mentre quelle invernali sono prevalentemente miti, anche se non si escludono giornate gelide o con temperature particolarmente basse.
In questo territorio così ricco di storia e tradizione, dotato di favorevoli condizioni climatiche, viene fondata Cantina San Giorgio, nel 1962, come cantina cooperativa. L'azienda, nel 2011, viene acquistata dalla famiglia Tinazzi, convinta delle potenzialità della cantina e decisa a dare nuovo impulso alla vitivinicoltura locale, valorizzando i vitigni tipici.
L'attuale realtà produttiva dell'azienda è una delle maggiori espressioni del territorio, nonché locomotiva di una delle regioni italiane più importanti nel mercato vinicolo.
L'emblema di Cantine San Giorgio è la Torre Vinaria, progettata da Emilio Sernagiotto: ventuno metri di altezza e una struttura composta da 6 piani di vasche in cemento, ideate per permettere in modo naturale al vino di non subire sbalzi termici in una regione che, come già detto, soffre molto di questo problema. Una tecnologia antica che permette di conservare il vino in un ambiente che si mantiene naturalmente a temperatura costante

 


Cantina Cantine San Giorgio

  • "Tiranno" Malvasia Nera Salento IGP 2014 Cantine San Giorgio  aggiungi ai PREFERITI
    Guida Decanter: 94/100

    Regione: Italia - Puglia, Cantina: Cantine San Giorgio, Vitigno: Malvasia Nera, Tipologia: Vino rosso

    € 17,50 € 15,65
    Q.tà  
     
  • "Diodoro" Primitivo di Manduria DOP 2017 Cantine San Giorgio  aggiungi ai PREFERITI
    Luca Maroni: 97/100

    Regione: Italia - Puglia, Cantina: Cantine San Giorgio, Vitigno: Primitivo, Tipologia: Vino rosso

    € 17,50 € 16,60
    Q.tà  
     
  • "Strabone" Primitivo Salento IGP 2016 Cantine San Giorgio  aggiungi ai PREFERITI
    Luca Maroni: 89/100

    Regione: Italia - Puglia, Cantina: Cantine San Giorgio, Vitigno: Primitivo, Tipologia: Vino rosso

    € 12,50 € 11,40

    Avvisami quando disponibile

  • "Lattanzio" Negroamaro Salento IGP 2016 Cantine San Giorgio  aggiungi ai PREFERITI
    Veronelli: 90/100
    Luca Maroni: 90/100

    Regione: Italia - Puglia, Cantina: Cantine San Giorgio, Vitigno: Negroamaro, Tipologia: Vino rosso

    € 16,50 € 14,60

    Avvisami quando disponibile


Vai all'elenco di tutte le Cantine disponibili su Wine Point