antonelli san marco

Francesco Antonelli, avvocato spoletino, acquisì la cantina ed i vigneti alla fine dell'Ottocento. Cantina Antonelli san Marco può vantare una tenuta splendida: essa è situata in una zona tra quelle più vocate della denominazione. Come spesso accade per i vini migliori, le risorse naturali e la perspicace intuizione umana riescono a dar vita, ogni anno, ad una produzione che spesso e volentieri riesce a mantenere uno standard qualitativo sempre eccellente, ma anche lo straordinario fascino di un’opera 'imprevedibile. I prodotti di cantina Antonelli San Marco, sono certamente grandi vini di carattere e di territorio, con una propria anima, decisamente riconoscibile.

Cantina Antonelli San Marco è oggi un’azienda vitivinicola che può vantare una produzione dislocata in 170 ettari, in un contesto vitivinicolo caratterizzato da un “corpus unico” situato nel cuore della Docg Montefalco; si tratta di un territorio contraddistinto da una grande storia e tradizione vitivinicola. L’azienda ha deciso da alcuni anni di intraprendere un singolo percorso finalizzato in primis alla ricerca e al miglioramento della qualità delle viti, controllando con estremo rigore tutta la filiera produttiva, fino ad arrivare al prodotto finale. In particolare la ricerca della cantina si focalizza su un “uso moderato del legno”, con lo scopo di garantire al prodotto vitivinicolo una certa bevibilità ed eleganza; tali qualità, vengono certamente privilegiate dalla produzione Antonelli San Marco, a discapito della potenza.
I terreni della tenuta si articolano in una coltivazione che prevede l’impianto delle vigne, solamente nella sezione alta, rivolta al versante collinare: l’altitudine media delle vigne è di circa 350 metri sopra il livello del mare. I terreni della tenuta aziendale sono caratterizzati da un fondo particolarmente argilloso e ricchi di calcare: l’origine geologica dei terreni è diversificata; alcuni terreni sono infatti caratterizzati da una profondità importante, mentre altri, per via della particolare ricchezza di scheletro, sono in grado di conferire ai prodotti vitivinicoli, una particolare sfumatura intensa e decisamente variegata. Molto interessanti, anche da un punto di vista paesaggistico, le austere colline circondate dai fitti boschi che caratterizzano questi luoghi; esse sono interessate da un particolare microclima, ideale per produzione vitivinicola di qualità. Le varietà di uve coltivate in questi luoghi sono in particolare il Sagrantino e il Sangiovese, oltre ovviamente al Montepulciano, al Merlot e al Cabernet Sauvignon. Per quanto riguarda invece la coltivazione delle uve a bacca bianca, nella tenuta aziendale vengono coltivate le uve di Grechetto e di Trebbiano Spolentino. I vigneti della cantina sono caratterizzati da un’età media che si aggira attorno ai 15 anni: l’impianto più datato, per la produzione del Sagrantino, ha un’età di 30 anni.

 

Leggi di più
Leggi di meno
I vini di antonelli san marco

Vino bianco fermo dal colore paglierino tenue. Al naso offre sentori di pera kaiser, fiori di campo e mimosa, pompelmo ed erbe aromatiche. In bocca appare dotato di buona freschezza e sapidità con corretti richiami gusto-olfattivi. Lascia un'ottima scia saporita e profumata

Da bere tutti i giorni
Vi
3 Viti AIS
Ve
87/100

“Baiocco” è un rosso giovane, fresco e scorrevole, da servire a tutto pasto per un pranzo in famiglia o un pasto leggero e informale. Ottimo con un tagliere di salumi, affettati e formaggi non molto stagionati.

Da bere tutti i giorni Più venduti
GR
2 bicchieri
Ve
89/100

Vino rosso da uve Sagrantino allevate in regime biologico di colore rubino carico. Profumi di frutti rossi, erbe balsamiche, spezie ed agrumi è quanto affiora al naso. Sorso elegante e fresco, dal finale fruttato e lungo.

GR
2 bicchieri
Bi
Bibenda 4 Grappoli

Rosso rubino fitto, sfodera ricche sfumature di frutta rossa, fiori secchi, melagranata ed origano. Il sorso è severo e pieno, di buona tessitura tannica, mostra valida sapidità e dei corretti ricordi già avvertiti al naso. Finale lungo e persistente. Matura 12 mesi in botti di rovere.

GR
2 bicchieri rossi
Ve
90/100

Il Sagrantino di Montefalco Passito della Cantina Antonelli è un vino delicatamente dolce e di grande eleganza dal colore rubino molto intenso con sfumature granato. Fragranze fruttate invadono il naso, ciliegia sotto spirito, confettura di frutti di bosco, agrumi canditi e spezie. Il palato è affascinante ed all'ingresso delicatamente dolce segue un finale fresco e persistente in cui ritornano le sensazioni aromatiche percepite al naso. Affina 12 mesi in carati di rovere da 500 litri

GR
2 bicchieri
Bi
Bibenda 4 Grappoli

Rubino molto intenso. Fragranze floreali invadono il naso e si uniscono a fresche e tipiche sensazioni fruttate di more di rovo, poi humus e felce, rabarbaro e cola. Pieno e profondo, ampio e ben strutturato; trama tannica vibrante, con una gradevole pungenza che rende il sorso più snello. Lunga persistenza con un ritorno floreale. Trascorre 24 mesi in legno tra botti da 25 hl e carati da 500 litri

Ve
93/100
GR
3 bicchieri rossi
Vi
3 Viti AIS
RP
92/100
Bi
Bibenda 4 Grappoli

Da servire alla temperatura di circa 13 °C, l’”Anteprima Tonda” fermenta spontaneamente in recipienti di ceramica, quindi affina per qualche mese in piccoli carati di legno. Perfetto per accompagnare sushi e sashimi di alta qualità, crudi di pesce e con la cucina di mare in genere. Ottimo anche con carni bianche delicate e antipasti saporiti.

Vi
3 Viti AIS
Ve
92/100
JS
89/100
Sl
Slowine Vino Slow
GR
2 bicchieri
Bi
Bibenda 4 Grappoli

Un grande rosso del territorio umbro, che affina in legno e cemento e trova la sua dimensione dopo almeno 10 anni di riposo in bottiglia. Si rivela un formidabile alleato per accompagnare importanti e saporite preparazioni di carne rossa e selvaggina.