"Maso delle Rose" Gewurtztraminer Alto Adige DOC 2016 Weger

Weger

Veronelli: 2015 - 90/100
Disponibilità immediata.
Ordina entro le ore 12.00 e ricevi in 24/48 ore tramite Corriere Espresso
€ 18,00
Q.tà  
 

Il Gewurztraminer "Maso delle Rose" della Cantina Weger è un vino bianco aromatico dal profumo spiccatamente floreale e speziato con note di rosa, litchi e garofano. Gustoso ma al tempo stesso delicato il richiamo dei profumi di pesca e rosa canina. Sapore asciutto, corposo, pieno e morbido per questo Gewurztraminer, fiore all'occhiello di una delle migliori cantine dell'Alto Adige


Produttore:
Weger
Tipologia: vino bianco secco aromatico molto profumato
Classificazione: Alto Adige DOC
Gradazione alcolica: 14,5% vol.
Regione: Trentino Alto Adige
Zona di produzione:
Località Cornaiano, Provincia di Bolzano, Trentino Alto Adige
Uve: 100% Gewurztraminer
Contenuto: 0,75 l
Altitudine: 435 metri sul livello del mare. Ottima esposizione solare
Resa per ettaro: 70 quintali/ettaro

Vinificazione:
La vendemmia avviene nella seconda metà di settembre. Le uve vengono selezionate rigorosamente a mano e direttamente sul vigneto.
Segue una breve macerazione a freddo con le bucce per qualche ora (circa 6), la pressatura soffice ed infine la fermentazione a bassa temperatura in serbatoi di acciaio inox.
Affinamento: il vino matura per 10 mesi in botti di rovere francese (tonneaux) da 500 litri. Segue ulteriore affinamento di 6 mesi in bottiglia

I vini della linea “Maso delle Rose”  provengono dalle uve selezionate dei migliori vigneti della tenuta. Sull´etichetta “Maso della rose” si trova la riproduzione di una rosa, insegna di un altro stemma della casa Weger, riportato anche sul portale della casa madre dei Weger.

I vini “Maso delle Rose” maturano in piccoli fusti di legno di rovere francese e si caratterizzano principalmente per armonia ed eleganza. Frutto di una accurata selezione del grappolo e di una esperienza che si rinnova pazientemente di anno in anno.

Abbinamento: Ottimo vino da aperitivo. Si sposa molto bene con formaggi sia a pasta morbida che stagionati ed a pasta dura. L’abbiamo provato con spaghetti alla bottarga di muggine e l’abbinamento è stato eccellente

Come servirlo:
In calici slanciati e di buona ampiezza in cristallo trasparente, liscio ed incolore. Può essere stappato al momento. Ottimo a 12°C

Curiosità
"Il “terroir” é una cosa complessa, é un viaggio che inizia con l´uva e finisce in bocca. Il terroir è il terreno, il clima, l´esperienza, l´attenzione, l´anima che in ogni gesto il vignaiolo mette nella cura della vite ed in cantina." (Josef Weger)

Cenni storici in merito al vitigno Gewürtztraminer: la genealogia di questa varietà ormai famosa in tutto il mondo è ramificata e affascinante. La varietà originale è il Traminer, simile al Gewürtztraminer ma con bacche verde chiaro e profumo molto meno intenso, già noto nel paese di Tramin o Termeno in Alto Adige intorno al 1000 d.C.
Rimase popolare fino al secolo XVI, quando venne soppiantata dalla Vernatsch o Schiava, molto più ordinaria ma più produttiva.
Nonostante si sia molto parlato della traduzione letterale tedesca di gewürtz come “speziato”, in questo contesto l’aggettivo significa semplicemente “profumato”.
Il Gewürtztraminer è diventato la variante di gran lunga più coltivata del Traminer. In vendemmia le uve si distinguono per il variegato ma inconfondibile colore rosa, che si traduce in vini dalla veste oro molto carico, a volte con una sottile sfumatura ramata. L’uva sviluppa inoltre livelli alcolici superiori a quasi tutti i vini bianchi (13 e più gradi non sono una rarità).
E’ comunque un vitigno che dona vini di corpo pieno. Se non è facile scriverne il nome, è però fortunatamente facile riconoscerlo, e per molti è la prima varietà riconoscibile dal solo inebriante profumo. Ha veste intensa, aromi opulenti e corpo più ricco di quasi tutti gli altri bianchi.

Regione: Italia - Alto Adige, Sudtirol

Cantina: Weger  aggiungi ai PREFERITI

Vitigni: Gewürztraminer

Denominazione: Alto Adige D.O.C.




Commenti

sergio Piccolo

Da difficile abbinamento se non con formaggi . Troppo fruttato.

HARALAMPOS

è un vino Fantastico, corposo sembra vino rosso. il bouquet di pesca bianca, albicoche, ma anche ananas maturo e frutti esotici Un netto aroma di pesca conferisce a questo vino molta vivacità, ma anche una spiccata morbidezza che si conclude con un gioco tra freschezza e gusto minerale. FAVOLOSO. Chapeau !!!!!!!!!!

Antonio