Panettone Fiasconaro. Natale in Sicilia

Bollicine Metodo Classico o Charmat?

Bollicine Metodo Classico o Charmat?

Faccio seguito al mio precedente articolo "Come nasce uno spumante" per parlare ora dei due principali metodi di spumantizzazione: il Metodo Classico ed il Metodo Charmat

Per ottenere un vino spumante è necessario eseguire una seconda fermentazione dello stesso vino. La scelta del contenitore in cui far sviluppare la rifermentazione è ciò che determina il metodo usato. Nel caso di seconda fermentazione in bottiglia, si sta praticando il metodo classico, o champenoise; nel caso in cui tutta la massa del vino subisca la seconda fermentazione in un unico contenitore di acciaio, si tratta del metodo Martinotti o Charmat, dall’inventore italiano Ingegner Martinotti e dal francese che lo ha reso famoso nel mondo, Monsieur Charmat.



Quale strada scegliere non è cosa da poco, il metodo classico prevede tempi molto lunghi, anche molti anni; il metodo Charmat consente di arrivare allo spumante finito in pochi mesi. Nel metodo classico inoltre, ogni bottiglia fa storia a se, nel metodo Charmat tutto il vino rifermenta insieme e ogni bottiglia sarà identica alle altre, almeno all’atto dell’imbottigliamento.

Lo spumante metodo classico non nasce nella Champagne francese, certo Dom Perignon, l’Abate benedettino che ne rappresenta l’emblema, oltre che il padre nobile, ebbe un’influenza senza pari al perfezionamento della produzione di vini spumante metodo classico della Champagne, oggi per tutti semplicemente gli Champagne,  però non ne fu lui l’inventore, dato che i vini con le bollicine erano già conosciuti ai tempi dei romani. L’Abate osservò, studio e probabilmente capì il principio della rifermentazione che avveniva in bottiglia, quella che sta alla base del metodo classico o, se preferite, del metodo champenoise, dalla regione della Champagne di Dom Perignon.



Lunghe rifermentazioni in bottiglia dunque, oppure brevi rifermentazioni in autoclavi isobariche. Certamente non finiscono qui le differenze, anche alla degustazione infatti i vini prodotti con metodi diversi risultano diversi. Generalmente i metodo classico sono più strutturati ed evoluti, sia al naso che al palato, mentre gli Charmat sono freschi e profumati, meno strutturati ma di beva molto più immediata.

Attenzione dunque a non considerare i metodi Charmat, ad esempio il famoso Prosecco, come degli spumante di serie B, sarebbe un grave errore! Sono semplicemente vini diversi, ciascuno con le sue caratteristiche e con i suoi lodevoli pregi. Ad esempio per un aperitivo facile e spensierato, per l’abbinamento con piatti leggeri e poco strutturati, un metodo Charmat potrebbe risultare molto più funzionale di un potente metodo classico.



Se vuoi dei chiarimenti su come nasce uno spumante, clicka qui

Se vuoi seguire il mio blog con tutti i miei articoli ==>clicka qui<==
Di seguito trovi un breve elenco ed il relativo link:
Hofstatter: l'importanza della vigna
Ca' del Bosco. L'arte del vino
Il successo di Bellavista: ottimo vino, idee e marketing
Il Marsala tra storia e mito parte 2
Il Marsala tra storia e mito parte 1
Discussione "alta" sulla mineralità del vino
Tre falsi miti sul vino ed una verità
Uva e Nuraghi. I grandi rossi di Sardegna
Uva e Nuraghi. I grandi bianchi di Sardegna
Il caso Gaja e quanto vale una DOP (o DOCG)
Trento DOC
La vita della vite
La sequenza dei vini a tavola
I profumi del vino

La giusta temperatura
Geografia del vino: le Langhe
Come conservare un vino

Tappi, tappi, tanti tappi ...
La degustazione parte 1: guardare un vino
La degustazione parte 2: colore ed intensità
La degustazione parte 3: la densità
La degustazione parte 4: prima di berlo ... annusiamolo
La degustazione parte 5: il Vino all'assaggio
La degustazione parte 6: la strana bilancia
La degustazione parte 7: lo stato evolutivo
Un passito è sempre un vino dolce?
Ad un piatto orientale, quale vino abbinare?
Il Pinot Nero ed il decanter
Bollicine a pasto? Certo che SI

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carica un nuovo codice
Inserisci il codice che leggi qui sopra: