Stelvin (tappo a vite) o tappo in sughero

Stelvin (tappo a vite) o tappo in sughero

Il tappo a vite Stelvin è un tipo di chiusura semplice: è una capsula completamente in alluminio con una membrana per la perfetta conservazione del vino. Ideale per i vini bianchi con lenta evoluzione.
Ma il tappo a vite è sinonimo di vini scadenti? No! Si tratta solo di una scelta tecnica, in effetti i tappi a vite, anche se non di tipo “Stelvin”, dei vini primo prezzo, inducono a pensare così: tappo a vite vino = vino industriale a basso costo. In Italia da molti anni è così, ma il panorama internazionale è molto più vario e il tappo a vite di nuova generazione denominato Stelvin è diventato uno standard per i paesi che non hanno sughero in primis e che hanno l’esigenza di muovere il vino e fare arrivare i tappi in sughero da lunghe distanze, ad esempio la Nuova Zelanda con 12 ore di fuso orario è esattamente dall’altra parte del pianeta rispetto all’Europa, principale produttore di sughero.

Vediamo i vantaggi:
- no ai pericoli di contaminazione del sughero;
- conservazione più lunga per i vini bianchi;
- concentrazione inferiore di conservante (solfiti);
- no ai problemi dovuti alla dilatazione o contrazione (dovuti alla variazione di temperatura del luogo di conservazione dei vini) sia del sughero che di altre soluzioni illusive di tappo tradizionale (tappo in silicone o in polimeri vegetali);
- è di aiuto e comodo per i professionisti del settore, le bottiglie ‘fallate’ che sanno di tappo sono un fastidio da gestire e il cliente non sempre comprende di chi è la colpa, se errata conservazione o prodotto scadente o semplicemente un lotto sfortunato.

Svantaggi:
- si perde il rito ed il romanticismo dell’apertura, l’abilità dell’estrazione e valutazione dei profumi per verificare la corretta conservazione del vino;
- lunghe conservazioni in assenza di ossigeno creano problemi di riduzione, appena aperto il vino è in fase di risveglio, stretto su se stesso emanando solo una parte di profumi, con qualche minuto di corretta ossigenazione sia i profumi che l’esperienza gusto olfattiva migliorano significativamente fino a diventare strepitosi. Sono molti i vini del Nuovo Mondo con il tappo a Vite Stelvin di qualità strepitosa. Nel caso di alcuni Pinot Noir dell’estremo sud del mondo anche se di annate relativamente recenti è possibile valutarne completamente equilibrio, finezza ed estrema pulizia aprendo la bottiglia circa 20-30 minuti prima oppure ossigenando delicatamente (senza centrifugare) nel bicchiere per qualche minuto;
- non è indicato per grandi vini ricchi di tannini che per raggiungere la maturità per come sono fatti necessitano di micro-ossigenazione, in realtà c’è una nuova generazione di Stelvin che la consente con micro canali nel tappo, siamo ai primi utilizzi, tra qualche anno i riscontri.


Capitan Drake



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carica un nuovo codice
Inserisci il codice che leggi qui sopra: