Conero Riserva 'Campo San Giorgio' Umani Ronchi 2016

€ 43,50 € 40,00
Salva nei preferiti
Quantità
Codice
P7123
Disponibilità
Prodotto disponibile
Spedizione
Spedizione entro 1-2 giorni dalla data di ricezione del pagamento
costi di spedizione
Gratis oltre € 45. Altrimenti € 10,00
Premi e riconoscimenti

Descrizione

Il ‘Campo San Giorgio’ Umani Ronchi è un vino rosso di assoluta eleganza che riceve il nome dall’omonima particella catastale in cui il vigneto è situato all’interno del comune di Osimo. Particolare e curiosa anche la grafica dell’etichetta. È disegnata con la china a mano, e lo stile è volutamente retrò ad indicare come questo vino sia il frutto di una lunga esperienza e ricerca sulle uve Montepulciano.
Nel calice si apprezza di un bellissimo color rubino carico ed impenetrabile. Il bouquet olfattivo si compone di note fruttate di ciliegie, amarene, lamponi, prugne e scorza d’arancia. Affiorano all’olfatto anche richiami speziati di vaniglia e liquirizia. Il sorso è armonico, setoso e di lunga persistenza.


Denominazione: Conero Riserva D.O.C.G.
Uve: 100% Montepulciano
Produttore: Umani Ronchi
Contenuto: 75 cl
Regione: Marche
Area produttiva: Osimo (AN)
Terreno: origine pleistocenico marino, franco argilloso-calcareo molto profondo
Altitudine: 150 metri s.l.m.
Esposizione: est-ovest
Allevamento: alberello
Vendemmia: manuale in ottobre
Vinificazione: diraspatura, nessuna pigiatura, 14-16 giorni fermentazione in acciaio su lieviti autoctoni
Fermentazione malolattica: svolta
Affinamento: botti legno 24 mesi, bottiglia 8-10 mesi
Gradazione alcolica: 14,0% vol.
Temperatura servizio: 16-18° C

Campo San Giorgio Conero Riserva DOCG è un vino di assoluta eleganza e intensità in cui la potenza del Montepulciano è valorizzata dal lungo e appassionato lavoro degli enologi della cantina Umani Ronchi. I doni della natura meritano assoluto rispetto ed è per questo che la famiglia Bianchi Bernetti adopera da sempre metodi biologici e sostenibili sia in vigna che in cantina. Nulla deve essere alterato dalla mano dell'uomo. Il suo unico compito è quello di portare nel calice un puro sorso dell'antichissimo universo vinicolo marchigiano.

Il Montepulciano ama i substrati profondi, ricchi di calcare e argilla, e i climi freschi e ventilati: condizioni che il promontorio del Conero, dolcemente affacciato sull'Adriatico, sa offrirgli. Ed è proprio qui che si estende il vigneto Campo San Giorgio, dimora delle uve utilizzate per produrre questo vino. A Ottobre, gli acini sono finalmente maturi e possono essere trasportati in cantina dove fermentano in acciaio senza subire alcuna pigiatura. 12 mesi in barrique, 12 in botte e ancora 10 in bottiglia: tanto dura l'affinamento, l'attesa che precede il piacere di assaporare questo vino eccellente.

Dal sottofondo fatto di fragranze di spezie e cacao emergono sentori di prugne mature, marasca e fiori che inebriano il naso. Un armonioso preludio al sorso caldo e austero in cui la finezza delle note balsamiche incontra la morbidezza della fitta trama tannica. Una della più felici espressioni del Montepulciano, da godere con il cinghiale in umido, le tagliatelle al ragù di capriolo o un ricco tagliere di formaggi stagionati.

 

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto

Dalla stessa cantina
Ti suggeriamo
Guarda anche