musto carmelitano

Musto Carmelitano è un'azienda agricola che sorge a Maschito, un piccolo paese in provincia di Potenza. Accerchiata da alberi da frutto e orticelli biologici, la nuova cantina si inserisce felicemente in questo piccolo quadro così naturale; costruita nel 2006, la struttura si presenta moderna e funzionale, dotata di tutte le attrezzature necessarie alla produzione del vino. Così, in un unico e ampio ambiente, coabitano la zona di vinificazione, caratterizzata da vasche in cemento ed in acciaio, la bottaia, in cui si procede con l'affinamento di una parte del vino, ed infine una grande sala di degustazione, illuminata da un'ampia vetrata che permette di dare uno sguardo su tutta la cantina.
La cantina è a conduzione familiare da più di tre generazioni, la passione per la terra è il denominatore comune che accompagna da sempre le varie gestioni dell'azienda. Francesco Carmelitano, dopo una breve parentesi in Inghilterra, si riavvicina alla famiglia nel 1985 e prende in gestione le terre del padre – Vito Carmelitano – acquistandone altre da un parente. La guida della cantina passa, dopo una ventina d'anni, ai figli di Francesco: Elisabetta e Luigi. La sua figura però rimane un punto cardine all'interno dell'azienda, collaborando a tempo pieno in cantina e offrendo una perpetua ricchezza di esperienza e perizia. Al fianco delle due figure amministrative si aggiunge Sebastiano Fortunato, un enologo esperto. La ristrutturazione della cantina, combinata alla collaborazione di Sebastiano, renderà possibile una produzione di vini dalla qualità eccelsa, unendo così tradizione e tecnologia.
L'azienda si estende per un territorio di tredici ettari, nove dei quali dedicati ai seminativi e i restanti quattro ai vigenti. Le uve sono scrupolosamente selezionate, coltivate seguendo il metodo biologico ed infine raccolte a mano dagli esperti vignaioli. La cura e la protezione della materia prima non sono lasciate al caso, infatti, anche nei processi successivi, l'obbiettivo è quello di conservare tutte le preziose proprietà organolettiche dell'acino. E' severamente vietato l'uso di lieviti selezionati o qualsiasi intervento di stabilizzazione; la fermentazione è un processo spontaneo, senza anidride solforosa e con i soli lieviti indigeni.
I grandi risultati di Musto Carmelitano sono anche frutto del clima favorevole che bacia la Basilicata: estati calde e secche si contrappongono ad inverni freddi e piovosi, creando un clima a metà tra quello appenninico e quello mediterraneo.

Leggi di più
Leggi di meno
I vini di musto carmelitano
Aglianico 'Serra del Prete' Musto Carmelitano 2017
musto carmelitano Aglianico 'Serra del Prete' Musto Carmelitano 2017
-35% Offerta