gilfenstein

La sede della Gilfenstein si trova a Postal (Burgstall in tedesco), in provincia di Bolzano, in Alto Adige. Si tratta di un’azienda giovane, nata solo nel 2016. Prima ancora è stata un'idea, un progetto originale, tutt'ora in fase di evoluzione, di due amici: Helmuth Koecher, fondatore e presidente del Merano Wine Festival, e Roberto Di Toro, attivo nel settore vinicolo da oltre trent'anni.

Si tratta di una realtà molto particolare, perchè non ha vigneti propri. L’idea, ispirata anche da un viaggio nella regione di Bordeaux, dove è diffuso il concept dei "vin de garage", è quella di selezionare con attenzione delle piccole parcelle di vigneti di altissima qualità. Qui, in partnership con i proprietari ed un enologo di fiducia, seguirne la coltivazione con la massima cura, per procedere infine alla vinificazione con l'obiettivo di ottenere la più alta qualità possibile. La volontà alla base del progetto è appunto quella di valorizzare al massimo la produzione della tradizione vitivinicola locale, e di creare vini che esprimano pienamente l'identità del territorio di provenienza. Tutto ciò in una zona che ha moltissimo da offrire in quanto a differenze territoriali e climatiche, e dove tali differenze possono essere molto ampie. Questo permette di selezionare l'ubicazione migliore per ogni singola tipologia di vitigno, ma non solo: consente anche di avere un prodotto originale e mutevole, differente di anno in anno. Le zone da cui attualmente provengono le maggiori produzioni firmate Gilfenstein sono quelle di Caldaro e Merano.

La gamma vini Gilfenstein è costituita esclusivamente da etichette ottenute da uve in purezza, e presenta bianchi del territorio come Gewürztraminer e Pinot Bianco e rossi come Pinot Nero e Lagrein, tutti appartenenti alla linea classica “Vassal”.  La giovane azienda propone anche due riserve: il Sauvignon Blanc “Edler” e il Lagrain “Edler”. Si tratta di produzioni estremamente contenute, che prevedono al massimo cinquemila bottiglie per tipologia, di grande eleganza e altissimo livello enologico. Il prodotto di punta è il Sauvignon Blanc “Vassal”, premiato con la medaglia d'oro nel 2019 al Concours Mondial du Sauvignon.

 

Leggi di più
Leggi di meno
I vini di gilfenstein

Il Pinot Bianco Gilfenstein vinifica in vasche di acciaio, presentandosi come un bianco elegante e sfizioso, dalle tonalità fruttate. Si abbina alla perfezione con antipasti di pesce, crostacei e secondi piatti di pesce.

Più venduti

Lagrein vinificato a temperatura controllata in vasche di acciaio, per esaltarne la fragranza e l’aromaticità. Si abbina bene con secondi piatti di carne rossa e arista di maiale al forno. Da provare con piatti locali come canederli al formaggio e zuppa di orzo e speck.

Gewürztraminer vinificato in acciaio inox, con controllo della temperatura, per preservare ed esaltare l’aromaticità e la fragranza del varietale. Ottimo aperitivo o per accompagnare antipasti, crostacei e secondi piatti di pesce.

Vini per momenti romantici
FM
93/100