gaja

La famiglia Gaja ha iniziato a produrre vino a Barbaresco, nelle Langhe, già nel 1859, con il bisnonno Giovanni, ma l’orientamento alla qualità arriva con il nonno Angelo e, soprattutto, la nonna Clotilde Rey, che Angelo (l’attuale) ha poi consegnato all’immortalità insieme alla primogenita Gaia sull’etichetta del suo primo vino bianco (“Gaia & Rey” appunto), uno dei migliori Chardonnay al mondo.

Una grande griffe ed una grande famiglia, questo il connubio imprescindibile utile a raccontare la storia di uno dei migliori esempi del Made in Italy nel mondo. Angelo, insieme alla moglie Lucia e ai figli Gaia, Rossana e Giovanni è riuscito a far affermare i vini Gaja in maniera planetaria attraverso un impegno costante e rigoroso sul fronte della qualità senza compromessi e imponendo con forza alcune scelte che hanno connotato il cammino della Langa nei decenni.

I vini di gaja
Rosso 'Sito Moresco' Gaja 2020 Langhe DOC
gaja Rosso 'Sito Moresco' Gaja 2020 Langhe DOC

Al naso offre una gamma di profumi fruttati tra cui prevalgono il lampone ed i frutti di bosco. Il tannino del Nebbiolo è reso più vellutato dalla morbidezza del Merlot e dalla freschezza del Barbera. Nobile, di grande struttura ed eleganza, ha sapore fruttato, complesso ed armonico. Il finale è fresco con tannini delicati.