BLOG  

Elenco di tutti le Cantine

Costadilà

 aggiungi ai PREFERITI

Costadilà

La Cantina Costadilà è ubicata nel paesino di Tarzo, nel cuore della Marca Trevigiana: una zona che ha una lunga storia nella produzione di Prosecco e di vini frizzanti da uve Glera. Costadilà nasce nel 2006 dall'idea di due amici: Ernesto Cattel e Mauro Lorenzon. Il loro sogno è ricreare i sapori del vino di una volta utilizzando le tecniche della tradizione unite alle moderne conoscenze dell'agricoltura biologica e biodinamica. Nascono quindi i vini bianchi frizzanti prodotti con il Metodo Ancestrale, rifermentati in bottiglia sur lie su lieviti indigeni e senza soloforosa aggiunta. I vini di Costadilà sono estremamente naturali e sono una perfetta espressione del terroir.
I poderi di Cantina Costadilà, si estendono per una superficie di 7 ettari: tutti i vigneti godono di un’esposizione Sud-Est. I terreni che caratterizzano i poderi presentano la presenza di importanti quantità di argilla: si tratta di zone calcaree che si prestano particolarmente alla coltivazione di Glera. I vigneti sono localizzati su diverse colline che presentano altitudini differenti: esse variano dai 200 ai 500 metri sopra il livello del mare, circa. La filosofia della produzione aziendali, è basata principalmente sulla ricerca della grande qualità dei prodotti vitivinicoli realizzati, conciliando antichi saperi e tradizioni, con le più moderne tecniche di produzione. I proprietari di Cantina Costadilà hanno sempre voluto dare vita ad un connubio importante tra la grande tradizione che contraddistingue il territorio della Marca Trevigiana e le più moderne tecniche di produzione, che riguardano soprattutto le lavorazioni in vigna. Questo principio vincente viene applicato anche alla lavorazione delle uve. Un concetto e un valore che ha sempre rappresentato un’idea particolarmente importante per la filosofia produttiva della cantina, è il grande rispetto per l’ambiente: questo grande valore ha portato i proprietari dell’azienda vitivinicola ad intraprendere la strada dell’agricoltura biologica e biodinamica. Oggi i vigneti vengono curati e coltivati, esattamente come si faceva un tempo, senza mai ricorrere all’uso di diserbanti e di agenti chimici. Ciò avviene anche nelle fasi di lavorazione delle uve, nelle quali viene operata la tradizionale lavorazione sur lie: i vini  frizzanti a bacca bianca, vengono fatti rifermentare direttamente all’interno delle bottiglie, ricorrendo solo ed esclusivamente ai lieviti indigeni. In questa fase non vi è l’aggiunta di alcun agente chimico e tanto meno di solforosa; la lavorazione avviene esclusivamente con l’ausilio di una sapiente unione di uve pregiate, seguendo con scrupolo i dettami della tradizione, che costituiscono il grande know how tramandato da generazioni di viticoltori.


Cantina Costadilà


Vai all'elenco di tutte le Cantine disponibili su Wine Point