Vini 3 Bicchieri Gambero Rosso

Elenco di tutte le Cantine

Castello di Bolgheri

 aggiungi ai PREFERITI

Castello di Bolgheri

Le origini del Castello di Bolgheri risalgono al medioevo; nel 1200 la proprietà della cantina fu della famiglia dei Conti  della Gherardesca. Nella seconda metà del 1700, vennero realizzati importanti lavori di restauro e migliorie al palazzo, e vennero costruite le cantine. L’ultimo intervento strutturale risale al 1895, allorquando venne modificata la facciata del castello, e contestualmente venne realizzata la torre e i merli (come oggi appare la torre). In seguito per via ereditaria, il Castello di Bolgheri, unitamente ai terreni circostanti, vennero trasferiti per successione all’attuale famiglia dei conti Zileri dal Verme. L’azienda e i poderi, si articolano rispettivamente attorno al Castello di Bolgheri, per una superficie che ricopre l’estensione di 130 ettari, dei quali 60 adibiti alla coltivazione della vite; la restante parte dei poderi aziendali viene adibita alla coltivazione di 6000 piante di ulivo; una parte dei poderi è infine costituita da un’area boschiva. I poderi si sviluppano attorno al castello ed adiacenti da ambo i lati al famoso viale dei cipressi; quest’ultimo fu divinamente decantato dalla poesia del Carducci. A partire dall’anno 1997, i vigneti aziendali sono stati piantati con viti di varietà principali relative al rigido disciplinare della Docg Bolgheri: i vitigni coltivati sono pertanto Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot, Syrah e Petit Verdot.  L’esposizione dei vigneti localizzati nel borgo di Bolgheri è sud-ovest: i filari perpendicolari al mare, beneficiano della ventilazione pomeridiana, nel corso delle calde giornate dell’estate.  I terreni dei vigneti risultano prevalentemente sabbiosi, e particolarmente ricchi di argilla e scheletro sassoso. L’altitudine media dei vigneti e di circa 70 metri sopra il livello del mare: tutti i poderi sono collocati all’interno dell’area Doc Bolgheri, nel territorio del Comune di Castagneto Carducci. Nei cru più significativi ed interessanti, vi è un’importante presenza di scheletro, un ph del terreno tendenzialmente basico e uno spiccato carattere calcareo, che si traducono nelle peculiarità dei vini che nascono dalla vinificazione delle uve coltivate su questo territorio prestigioso e particolarmente votato alla vitivinicoltura. I vini prodotti assumono pertanto la caratteristica della presenza di sottili e morbidi tannini e una bassa di acidità, perfettamente integrata; infine una spiccata profondità aromatica. Varietà principale nel taglio dei vini è certamente rappresentata dal cabernet sauvignon: queste uve contribuiscono a conferire un’espressione fitta, caratterizzata da una tipica fusione tra speziatura e il frutto. Al cabernet si aggiunge il frutto coinvolgente del merlot, con la combinazione di un cupo ed intenso cabernet franc.


Cantina Castello di Bolgheri


Vai all'elenco di tutte le Cantine disponibili su Wine Point