BLOG  

Elenco di tutti le Cantine

Bassoli

 aggiungi ai PREFERITI

Bassoli

 

La città di Carpi è una città di origine medievale, dalla bellezza mozzafiato, incastonata in una regione – quella dell'Emilia Romagna – che non ha bisogno di presentazioni nel campo dell'enogastronomia. Il nome della città, però, deriva da un'antica leggenda che forse non tutti sanno e che merita di essere raccontata; la leggenda narra che Astolfo, re dei Longobardi e grande condottiero, era solito andare a caccia insieme ad un grande falco - inseparabile compagno in queste occasioni – attraversando boschi o paludi. Un giorno sferrò il suo falco all'attacco di una preda, ma, poco dopo, perse le tracce del suo aiutante; addolorato per la perdita del suo “compagno” d'armi, decise di fare un voto, promettendo che, se lo avesse ritrovato, avrebbe eretto una città ed una chiesa dedicata alla Vergine Maria. Dopo lunghe ed estenuanti ricerche, finalmente, riuscì a trovare il falco, appollaiato su un ramo di un albero, dal nome Carpino, e fu allora che il re decise che avrebbe chiamato la città Carpi, costruendo il quel punto la pieve di Santa Maria in Arce.
Chi sa se, nel suo girovagare nei boschi, Astolfo non abbia calpestato i campi che oggi rendono Carpi promotrice nazionale ed internazionale del Lambrusco. La cantina Bassoli infatti è situata proprio nella provincia Romagnola; la sua storia ricalca, a grandi linee, quella di molte altre cantine a conduzione familiare: fu fondata dal capostipite alla fine dell’800 e successivamente ingrandita e valorizzata dalle generazioni che lo seguirono. Grazie al lavoro costante e appassionato di tutti i suoi predecessori, Cantina Bassoli è riuscita a fare dell’azienda di famiglia una delle ambasciatrici del Lambrusco in Italia e nel mondo. Uno dei punti di forza è stato identificare e valorizzare i migliori cru, abbassando drasticamente le rese in vigna e coltivando nel rispetto dell’ambiente. Bassoli riesce ad ottenere dal Lambrusco risultati di assoluto rilievo identificando i terreni migliori, selezionando con accuratezza le uve e ricorrendo anche al Metodo Martinotti per dare ulteriore personalità al prodotto finale.
La zona di Carpi è nota da tempo immemore per la coltivazione del Lambrusco e per i risultati che qui riesce a dare. I terreni magri, calcarei e ciottolosi regalano frutti che l'azienda sa ben interpretare, il tutto grazie anche ad una rigorosa disciplina e ad un metodo collaudato negli anni. Le uve vengono raccolte a mano, rispettando e preservando l'ecosistema dei vigneti, la macerazione, lenta e delicata, permette di ottenere dall'uva una pienezza di profumi e sapori. Una doppia fermentazione a bassa temperatura e un processo di microfiltraggio – al fine di purificare il composto – precedono l'affinamento in vasche d'acciaio e poi in bottiglia.
La cifra stilistica della cantina evoca sorsi classici, rilassati e capaci di durare nel tempo. Un riferimento territoriale per tutta l’Emilia e una chiara indicazione del valore della zona.

 


Cantina Bassoli


Vai all'elenco di tutte le Cantine disponibili su Wine Point