BLOG  

Elenco di tutti le Cantine

Campogrande - Elio Altare

 aggiungi ai PREFERITI

Campogrande - Elio Altare

“Io sono un contadino, a vent’anni ho ancora arato la terra con il bue tra i filari, ho conosciuto le fatiche del passato. Ho imparato così a rispettare la terra e il lavoro.” (Elio Altare)
Le parole di Elio, storico proprietario della cantina, ci lasciano capire quanto amore e quanta dedizione si celino dietro il lavoro di sempre e la passione di una vita. La gestione della cantina Campo Grande è sempre stata a carattere famigliare: Il padre di Elio, Giuseppe, arrivò a La Morra nel lontano 1948; l'origine della famiglia pare essere divisa tra due teorie: la prima che vede Dogliani come luogo natio, la seconda, invece, è supportata da antiche carte e testamenti, tradotti da un parente arciprete, che parrebbero attribuire alla famiglia Altare una vaga origine ebraica.
Giuseppe acquistò quindi una piccola cascina, circa 5 ettari, dotata di un po’ di vigneti di nebbiolo, barbera e dolcetto; nello stesso lotto vi erano anche tante nocciole, pesche e mele, poiché a quel tempo i frutteti rendevano più delle vigne.
La grande crisi che colpiva l'Italia in quel periodo, purtroppo, non pareva dare tregua. Le difficoltà economiche e commerciali duravano ormai da parecchi anni e fu per questo motivo che Elio, insieme ad altri amici, decise di uscire dai confini nazionali al fine di trovare ispirazione dai contadini più prossimi, cercando di capire e impossessarsi dei loro segreti. Il primo viaggio della piccola combriccola partì nel '76, in direzione Francia, più precisamente Borgogna. Elio ne rimase folgorato! Il viaggio aveva definitivamente cambiato la sua mentalità ed il suo punto di vista:“prima di tutto bisogna cambiare la nostra testa” diceva, ma anche i metodi di coltivazione e le vigne o le modalità in cui vendere il vino. Bisognava rivoluzionarsi. Da quel momento iniziò un vero e proprio periodo di sperimentazione, alla ricerca di strade non ancora percorse e terreni poco battuti. Il processo era ormai cominciato e, tra le prime “follie” rivoluzionarie, Elio decise di utilizzare una motosega, che brandiva come il più abile dei moschettieri, dapprima tagliando le piante nel frutteto per piantare vigne e poi trasformando le vecchie botti in legna da ardere, per fare spazio alle nuove barriques ed alle nuove tecniche di vinificazione. Il padre Giovanni però, forse per incomprensione, si rifugiò nel silenzio pensando, tra sé e sé, che quel folle di suo figlio non fosse degno delle sue vigne. Finì così per diseredarlo. Questa scelta però non fermò lo spirito di Elio che, convinto delle sue idee, acquistò la cantina dai fratelli – i quali non erano interessati alla gestione dell'azienda – e continuò con il suo piano di trasformazione.
Elio non mollò e proseguì indomito, deciso a cambiare rotta per dare un’altra interpretazione al vino, privilegiando l’eleganza, la finezza e l’equilibrio e adottando in cantina nuove tecniche di vinificazione ed affinamento, finalizzate ad esaltare il vitigno ed il territorio. Oggi quel suo stesso sogno è portato avanti da tutta la sua famiglia, che, attraverso metodi naturali ed ecologici, porta avanti l'azienda, producendo un vino puro, elegante e buono.


Cantina Campogrande - Elio Altare

  • Bianco Campogrande - Elio Altare  aggiungi ai PREFERITI

    Regione: Italia - Liguria, Cantina: Campogrande - Elio Altare, Vitigni: Bosco, Albarola, Tipologia: Vino bianco

    € 19,50
    Q.tà  
     
  • Rosso Campogrande - Elio Altare  aggiungi ai PREFERITI

    Regione: Italia - Liguria, Cantina: Campogrande - Elio Altare, Vitigni: Canaiolo, Ciliegiolo, Bonamico, Tipologia: Vino rosso

    € 16,50
    Q.tà  
     
  • Cinque Terre Bianco 2017 Campogrande - Elio Altare  aggiungi ai PREFERITI

    Regione: Italia - Liguria, Cantina: Campogrande - Elio Altare, Vitigni: Bosco, Albarola, Tipologia: Vino bianco

    € 37,00

    Avvisami quando disponibile


Vai all'elenco di tutte le Cantine disponibili su Wine Point