barone pizzini

Barone Pizzini è una cantina pioniere a 360° del Biologico e del Biodinamico. È situata in un piccolo angolo enoico della provincia di Brescia, la fomasa Franciacorta.
La località è compresa tra Brescia e il lago d’Iseo, da sempre rinomata per la sua produzione vitivinicola, tanto da essere facilmente riconoscibile proprio per la grande estensione di terreni coltivati.
L'origine del nome risale circa al 1277. È un chiaro richiamo alle ‘curtes francae’ - le corti franche - esenti da dazi o gabelle. La zona divenne sempre più nota e conosciuta, tanto che, nel 1570, il medico bresciano Girolamo Conforti la cita nel suo “Libellus de vino mordaci”. Descrive con gusto e perizia i vini con le bollicine prodotti in queste zone, definendoli appunto mordaci: briosi, spumeggianti, vivi.
Passarono i secoli, ma la dolcezza e la ricchezza della Franciacorta non sbiadirono mai, anzi. Il prestigio e la popolarità crebbero a tal punto da diventare una specie di centro gravitazionale per le ricche famiglie dell'epoca. Una specie di salotto letterario, ma con meno mobili e più viti. Tra i più noti e famosi frequentatori ci fu un ramo dei Baroni Pizzini von Thurberg, una nobile famiglia di Rovereto che intratteneva rapporti anche con un certo Mozart.

La Franciacorta ormai è una realtà consolidata e non solo dal punto di vista vinicolo. Il Catasto Napoleonico, datato al 1809, certifica già all'epoca la presenza di quasi 1000 ettari di terreno vitati e 9940 ettari di arativo, anch'esso vitato. Il tutto ovviamente eccedeva ai bisogni degli abitanti e, il così detto surplus, fu destinato alla vendita. È proprio in questo periodo florido che i fratelli Enrico e Bernardino fondano l'Amministrazione Agricola Pizzini, distinguendosi subito come agricoltori illuminati.
Il progetto dei fratelli Pizzini verrà poi ripreso negli anni '90 del secolo scorso, grazie alla passione ed alla caparbietà di un gruppo di imprenditori locali.
Agricoltura biologica e bioarchitettura in cantina saranno, da quel momento, i due pilastri di una filosofia che non vuole essere fine a se stessa, ma – semplicemente- un mezzo per produrre vini di qualità e dal perfetto pedigree territoriale.
Ed è proprio da questo desiderio, da questa idea, che poi verrà costruita la cantina nel senso architettonico del termine. Le parole di Claudio Gasparotti, architetto autore del progetto della cantina e socio fondatore, fanno al caso nostro: Una cantina è come un albero. Ne vediamo solo una parte, il resto è interno alla terra, radicato, dove troviamo le ragioni del suo essere edificio, architettura. Da questa sua postura nascosta derivano la sua energia, la sua freschezza e la sua vivacità, catturate alla terra e donate al vino.”

Tra i Franciacorta più apprezzati dai consumatori e che hanno riscosso ottimi premi dalle guide più autorevoli del settore, ci sono l’Extra Brut Animante, il Pas Dosé Riserva “Bagnadore”, il Brut Golf 1927, il Brut Nature “Naturae”, l’Extra  Brut Rosé e Saten.

Questo forte legame tra natura, ambiente e territorio porterà a grandi successi e, soprattutto, alla produzione di grandi vini. La cantina, inoltre, è una delle prime aziende green iscritte e registrate nell’elenco in Europa delle aziende vitivinicole che riescono ogni anno a contabilizzare la CO2 della propria produzione.

Leggi di più
Leggi di meno
I vini di barone pizzini

Franciacorta Brut biologico di colore paglierino lucido, con perlage fine e persistente. Il quadro olfattivo si compone di richiami floreali, sensazioni di crosta di pane e note di frutta matura. All'assaggio è fresco e minerale. Affina in bottiglia per unperiodo di 20-30 mesi.

18 mesi in barriques rendono il “San Carlo” un vino rosso di grande fascino, dal sorso solido, ricco e persistente. Ottimo con formaggi, salumi e carni rosse.

GR
2 bicchieri
Bi
Bibenda 4 Grappoli

Elegante e fresco Franciacorta Extra Brut di colore paglierino con perlage fine e persistente. Al naso apre a richiami fruttati di ananas e note di crosta di pane. Al palato è sapido e riprende quanto percepito all'olfatto.

Vini per momenti romantici

Oro luminoso con perlage finissimo. Intenso e potente il naso con fragranze di crosta di pane, limone e fiori. Emergono in seguito note di ananas e mandorle. Il sorso è sapido, minerale e ben teso nella freschezza. Affinamento di 60 mesi sui lieviti in bottiglia prima della sboccatura

Vini per momenti romantici
GR
3 bicchieri rossi
Vi
3 Viti AIS
Sl
Slowine Vino Slow
Bi
Bibenda 5 Grappoli

Si presenta alla vista in color dorato con perlage finissimo questo Franciacorta Brut Nature. All'olfatto affiorano note di pasticceria secca, mandorle, nocciole e richiami fruttati di ananas. Al palato è minerale, sapido e fresco. Matura in botti di legno per 6 mesi circa. Affinamento di 30 mesi sui lieviti in bottiglia prima della sboccatura.

GR
3 bicchieri rossi
Sl
Slowine Vino Slow
Bi
Bibenda 4 Grappoli
Ve
89/100
Vi
4 Viti AIS

Franciacorta Extra Brut che appare nel flute in color rosa corallo con perlage persistente e fine. Al naso apre a sensazioni fruttate di sottobosco ed agrumi. Al palato è fresco e ripercorre quanto percepito all'olfatto. Affina sui lieviti in bottiglia per 30-40 mesi.

Vi
3 Viti AIS
Ve
91/100
GR
2 bicchieri
Bi
Bibenda 4 Grappoli

Franciacorta fresco ed elegante che si presenta alla vista in color paglierino brillante. Al naso richiama sentori fruttati di susine ed ananas e pasticceria lievitata. Il sorso è cremoso, molto sapido e fresco. Affinamento di 36 mesi sui lieviti in bottiglia prima della sboccatura.

GR
2 bicchieri rossi
Ve
90/100
Bi
Bibenda 4 Grappoli