BLOG  
Barolo Ravera 2012 Marziano Abbona
Valutazione media:

Barolo Ravera 2012 Marziano Abbona

Abbona

Gambero Rosso: 2012 - 2 bicchieri Vitae AIS: 2012 - Vitae AIS Vitae AIS Vitae AIS Guida Bibenda: 2012 - Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda Veronelli: 2012 - 93/100 Wine Spectator: 2012 - 93/100 James Suckling: 2010 - 92/100 Robert Parker: 2011 - 90/100 Vinous Antonio Galloni: 2012 - 90/100
€ 49,00 € 36,00
Q.tà  
 

Il Barolo "Ravera"della Cantina Marziano Abbona è un grande vino rosso piemontese corposo e strutturato. Si afferma per finezza e progressione. Il tono olfattivo è dolce, di frutta rossa matura, viole e spezie. Netti sentori di ciliegia che si alternano a note di liquirizia, caffè, humus e viola. Importante e complessa la balsamicità. Morbido, corposo, fresco e finemente tannico. Matura tre anni in botti di rovere da 35 a 50 hl.


Tipo: vino rosso fermo
Denominazione: Barolo D.O.C.G.
Uve: 100% Nebbiolo
Produttore: Marziano Abbona
Contenuto: 75,0 cl
Regione: Piemonte
Altitudine media:
400 metri s.l.m.
Esposizione vigneto: Sud – Sud Est
Terreno: Medio impasto
Affinamento: 12 mesi in tonneaux da 500 L e 24 mesi in botti di rovere da 30 HL. Segue ulteriore affinamento in bottiglia per 12 mesi
Gradazione alcolica: 14%
Età dei vigneti: 33 anni
Densità di impianto: 5.000 piante per ettaro
Resa d'uva: 70 quintali per ettaro


La Ravera è uno dei Cru più importanti delle intere Langhe, sita nel Comune di Novello esprime Baroli di grande carattere, corposi, potenti e molto persistenti. Questo Barolo DOCG Ravera di Marziano Abbona non fa differenza, è strutturato, tannico, profondo e molto lungo al palato. Persistente ed elegante. Contribuiscono anche le viti piantate a Ravera mediamente 36 anni or sono. Un vigneto nel pieno della maturità in un Cru di grande potenzialità. Come ogni vino di grande spessore ha bisogno di tempo per esprimersi, la famiglia Abbona lo sa e fa riposare il suo Ravera in legno da 500 litri per 12 mesi e poi altri 24 in botti grandi, l’ultimo passaggio è ovviamente in bottiglia prima della commercializzazione.
La famiglia Abbona ha grande tradizione nella produzione di Barolo. Se difatti la sua storia parte da Dogliani e si lega fortemente con il Dolcetto, il vitigno tipico di questo piccolo Comune a sud delle Langhe, tuttavia l’azienda fin dagli anni 80, quando scommettere sul Barolo era veramente una scommessa, ha intrapreso una operazione di crescita, attraverso l’acquisto di diversi appezzamenti in Novello e in Monforte d’Alba, che le hanno consentito di espandere la propria produzione anche al Barolo DOCG.
Il Nebbiolo è uno dei vitigni più importanti d’Italia. Dagli acini di colore blu scuro, ricoperti da una leggera nebbia che impedisce la rottura della buccia del chicco d’uva. Un’uva dalla maturazione lenta, che richiede un’esposizione molto particolare e una buona ventilazione: un dettaglio non trascurabile proprio perché il vento impedisce alla muffa di rovinare il grappolo. I vini prodotti dal Nebbiolo richiedono affinamento e invecchiamento. La componente tannica evolve e con il tempo diventa un elemento desiderabile al palato. Il tempo e l’invecchiamento sono degli elementi necessari che determinano la qualità del Barolo. Un vino che è il frutto di un insieme di regole, sia a livello temporale sia a livello geografico. La zona del Barolo infatti è anche ben circoscritta e delimitata: sono 11 i comuni dedicati alla sua produzione. Un vino antico, storico, e ricco di tradizione che risale almeno al XIX secolo e che si avvale dell’operato di un personaggio storico. Si tratta di Camillo Benso di Cavour, ex ministro dell’agricoltura prima dell’Unità d’Italia, che possedeva dei vigneti con una presenza importante di Nebbiolo e che è stato uno dei primi appassionati a contribuire al lancio di uno dei vini italiani più prestigiosi.

Regione: Italia - Piemonte

Cantina: Abbona  aggiungi ai PREFERITI

Vitigni: Nebbiolo

Denominazione: Barolo D.O.C.G.

Lo sapevi che:

Terlo Ravera Barolo DOCG 2010 Marziano Abbona ha ottenuto le 3 Stelle Blu Veronelli