BLOG  
Tancredi 2016 Donnafugata
Valutazione media:

Tancredi 2016 Donnafugata

Donnafugata

Gambero Rosso: 2014 - 2 bicchieri Vitae AIS: 2014 - Vitae AIS Vitae AIS Vitae AIS Guida Bibenda: 2014 - Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda Veronelli: 2014 - 89/100 Wine Spectator: 2014 - 91/100 James Suckling: 2014 - 92/100 Robert Parker: 2014 - 94/100 Luca Maroni: 2014 - 93/100 Vinous Antonio Galloni: 2013 - 91/100 Wine Enthusiast: 2014 - 92/100

Il vino rosso siciliano "Tancredi" della Cantina Donnafugata si presenta al calice con un colore rosso intenso ed un profumo piacevolmente fruttato. Si percepiscono note di frutta rossa, tra cui spiccano i frutti di bosco e la prugna, fuse a sentori balsamici e di liquirizia. Palato complesso ed elegante, si caratterizza per un tannino nobile e delicato ben bilanciato da una piacevole fragranza. E' frutto di un blend di uve Cabernet SauvignonNero d'AvolaTannat vinificate separatamente ed affina 14 mesi in barrique di rovere francese


Stile:
vino rosso fermo 
Classificazione:
Sicilia IGP
Uve:
Cabernet SauvignonNero d'Avola, Tannat
Produttore: Donnafugata
Contenuto:
75,0 cl
Regione: Sicilia
Zona di produzione: Sicilia sud-occidentale, Tenuta Contessa Entellina
Altitudine: da 200 a 600 metri s.l.m. 
Orografia: collinare
Suoli: franco-argillosi a reazione sub-alcalina (pH da 7,5 a 8). Calcare totale da 20 a 35%. Non eccessivamente dotato di elementi nutritivi (potassio, magnesio, calcio, ferro, manganese, zinco).
Allevamento e potatura: controspalliera, con pali in legno e fili in acciaio; potatura a cordone speronato, lasciando da 6 a 8 gemme per ogni pianta.
Fermentazione: acciaio con macerazione sulle bucce per circa 11-13 giorni alla temperatura di 26° - 30°C.
Affinamento: a fermentazione malolattica svolta, è stato maturato circa 14 mesi in barriques e tonneaux di rovere francese, nuovi e di secondo passaggio; affinamento in bottiglia per circa 24 mesi.
Alcol: 13,5 % vol.
Acidità totale: 6,4 g/l.,
pH: 3,50
Densità impianto: da 4.500 a 6.000 piante per ettaro.
Rese per ettaro: circa 50 q.li/ha


Il Tancredi Donnafugata è un tributo al fascino travolgente protagonista del Gattopardo di Tomasi di Lampedusa. Del resto anche il nome di questa cantina fa riferimento al romanzo ricordando la donna in fuga, ovvero la regina Maria Carolina, moglie di Ferdinando IV di Borbone che nei primi dell'Ottocento fuggì da Napoli per l'arrivo delle truppe napoleoniche e trovò rifugio in quella zona della Sicilia in cui oggi trovano spazio i vigneti di questa prestigiosa azienda. Lo stesso logo aziendale è ispirato a questa storia: riporta infatti una testa di donna coi capelli al vento.
Il Tancredi ben rappresenta un'azienda siciliana che si è ritagliata uno spazio di punta all'interno del panorama vinicolo della Sicilia, ma anche dell'intera Penisola. Questo vino rosso rubino unisce note fruttate a sentori floreali, di cacao e spezie che vanno dalla liquirizia alla vaniglia.
Si tratta di un vino che nasce dall'assemblaggio di uve Cabernet SauvignonNero d’AvolaTannat, affiancate da una piccolissima percentuale di varietà locali coltivate nella Tenuta di Contessa Entellina, nella Sicilia Sud occidentale. Parliamo di territori caratterizzati da un'altitudine da 200 a 600 metri sul livello del mare, inverni miti, estati dal clima asciutto e ventilato ma caratterizzate da escursioni termiche molto forti tra il giorno e la notte. 
Ne risulta un rosso importante, dalla grande struttura grazie alla maturazione in barrique e tonneaux per un periodo di quattordici mesi. 
Il Tancredi si accompagna a primi e secondi di terra, in particolare a bistecche e cacciagione.

Regione: Italia - Sicilia

Cantina: Donnafugata  aggiungi ai PREFERITI

Vitigni: Cabernet Sauvignon, Nero d'Avola, Tannat

Denominazione: Sicilia I.G.T.

Altre annate disponibili:

Tancredi 2015 Donnafugata




Cantina Donnafugata

vedi tutti i vini