-45% Pecorino "Trabocchetto" Talamonti 90pt Parker

Schiava 'Freisinger' Tramin 2019 Alto Adige DOC

Tramin
 aggiungi ai PREFERITI

Schiava 'Freisinger' Tramin 2019 Alto Adige DOC

Schiava 'Freisinger' Tramin 2019 Alto Adige DOC

Tramin
 aggiungi ai PREFERITI
€ 15,30 € 13,50
Disponibilità immediata.
Valutazione media:
Gambero Rosso: 2018 - 2 bicchieri Guida Bibenda: 2018 - Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda

La Schiava "Freisinger" della Cantina Tramin è un vino rosso fresco e molto piacevole alla beva che trova la sua particolarità nella struttura tannica leggera. Ha colore rosso scarico e luminoso. Ha delicati profumi speziati e floreali ed un palato fruttato e fresco


Classificazione: Alto Adige D.O.C.
Uve:
100% Schiava Grigia
Produttore: Tramin
Contenuto: 75,0 cl
Regione: Trentino Alto Adige
Terreno: calcareo di conformazione argillosa e ghiaiosa
Vigneti: Le uve provengono dal versante sud di Termeno, dove i vigneti si estendono all’interno del maso “Freisinger” (315 m s.l.m.). Situato su un leggero pendio, questo maso vanta le condizioni ottimali per la produzione dell’uva Schiava dell’Alto Adige. 
Vinificazione: Le uve vengono diraspate e fermentate in contenitori d’acciaio. Dopo la fermentazione malolattica in acciaio inox, il vino invecchia in botti di rovere prima di essere 
Gradazione alcolica: 13,0% vol.


Esistono in Alto Adige tre cloni di Schiava, quella Gentile, quella Grossa e quella Grigia. Il Freisinger Alto Adige Doc di Cantina Tramin è composto al 100% di Schiava Grigia.
La Schiava è un vitigno autoctono della regione, le sue origini sono antiche e l’etimologia, seppur non certa, è affascinante. Una possibile spiegazione del curioso nome deriva dagli antichi romani. Che l’antico impero avesse un rapporto viscerale con il vino, dalla produzione al consumo, è cosa ben nota. Il Termine schiava si pensa possa derivare dal fatto che gli eserciti romani imponevano ai popoli conquistati o di combattere per loro, o di coltivare la vigna, o di morire naturalmente. L’opzione vigna probabilmente non poteva valere per un intero popolo, ma è un dato storicamente appurato che la coltivazione della vite, che obbliga alla stanzialità, fosse un’opzione sul tappeto al momento di trattare la resa.
Schiava in Alto Adige è spesso detta anche Vernatsch, che però non è la traduzione teutonica di Schiava, o schiavo, ma che si può tradurre meglio con “locale”, a rimarcare il legame tra il vitigno ed il territorio.

Regione: Italia - Alto Adige, Sudtirol

Cantina: Tramin  aggiungi ai PREFERITI

Vitigni: Schiava

Denominazione: Alto Adige D.O.C.




Cantina Tramin

vedi tutti i vini