Clicca e Scopri tutte le migliori offerte della settimana del Black Friday. Sconti fino al 50%

Petit Verdot Casale del Giglio 2018 Lazio IGT

Casale del Giglio
 aggiungi ai PREFERITI

Petit Verdot Casale del Giglio 2018 Lazio IGT

Petit Verdot Casale del Giglio 2018 Lazio IGT

Casale del Giglio
 aggiungi ai PREFERITI
€ 10,00 € 8,40

Avvisami quando disponibile

Valutazione media:
Gambero Rosso: 2017 - 2 bicchieri Veronelli: 2017 - 88/100 James Suckling: 2017 - 90/100 Luca Maroni: 2017 - 94/100

Il Petit Verdot Casale del Giglio è realizzato con uve che nella zona Agro Pontina hanno trovato condizioni ideali per esaltarsi. Il colore rubino con riflessi violacei, fanno da anticamera ai sentori di ginepro, mirto e fruttati di sottobosco percepiti all’olfatto. All’assaggio presenta tannini morbidi, è rotondo e vellutato. Finale lungo che richiama note di pepe bianco.


Denominazione: Lazio I.G.T.
Uve:
100% Petit Verdot
Produttore: Casale del Giglio
Contenuto:
75 cl
Regione: Lazio
Vinificazione: in rosso, follature, 15 gg fermentazione a cappello sommerso, macerazione con delestage
Fermentazione malolattica: svolta parte legno parte acciaio
Affinamento: 12 mesi barrique, 6 mesi bottiglia
Gradazione alcolica: 13,5% vol.
Temperatura servizio: 16-18°C

Il Petit Verdot della cantina Casale del Giglio porta a compimento uno dei sogni di Dino Santarelli, patron dell'azienda, e di suo figlio Antonio: offrire a un vitigno pregiato come il bordolese Petit Verdot una nuova casa, magari ancora più accogliente di quella originaria. Si tratta dell'Agro Pontino, caratterizzato da un costante e abbondante soleggiamento e da un clima mitigato sia in estate che in inverno dalle brezze che soffiano dal Tirreno. Un territorio inesplorato dal punto di vista enologico, capace però di offrire a queste bacche condizioni davvero ideali. Tanto da poter essere vinificate in purezza, evento niente affatto consueto in Italia e persino in terra di Francia, dove il Petit Verdot viene spesso adoperato in blend con altri vitigni.

È merito della famiglia Santarelli l'aver compreso le grandi potenzialità del terroir di Aprilia. Un'intuizione che è alla base del successo della loro azienda vinicola, dal 1985 impegnata nella coltivazione di uve internazionali e italiche in un’area in cui la tradizione vinicola era praticamente assente. All'ottima qualità degli acini fa riscontro il meticoloso e appassionato lavoro dell'enologo Paolo Tiefenthaler. Per estrarre i colori, i profumi e tannini che impreziosiscono questo vino, le bacche molto mature vengono poste a fermentare lungamente secondo il metodo del "cappello sommerso", con frequenti follature e delestage. La vinificazione prosegue con la maturazione in legno, lunga circa un anno, e con l'affinamento in bottiglia. Fase che richiede almeno 6 mesi.

Ne risulta un vino corposo e persistente, preannunciato dal colore rosso violaceo. Al naso si mostra ricco e complesso: la succosa golosità dei frutti di bosco e delle ciliege polpose riceve l'abbraccio del sottobosco, del ginepro e del mirto. I tannini sono evidenti ma vellutati e rotondi, per conferire calore al sorso asciutto, strutturato, avvolgente. Il finale è dominato da fini note speziate e affumicate. Un vino sontuoso e invitante, da assaporare insieme alle carni rosse alla griglia e ai brasati ma anche con il pollo alle spezie e le quaglie alla boscaiola. Ottimo anche per una cena informale, da aprire con un tagliere di affettati e formaggi stagionati e proseguire con le tagliatelle al ragù e l'arrosto di maiale al rosmarino.

 

Regione: Italia - Lazio

Cantina: Casale del Giglio  aggiungi ai PREFERITI

Vitigni: Petit Verdot

Denominazione: Lazio I.G.T.



Vini simili che ti consigliamo