BLOG  

"Moro" Cannonau di Sardegna 2016 Mesa

Mesa

Veronelli: 2015 - 88/100
€ 17,00 € 14,50
Q.tà  
 

Il Cannonau "Moro" della Cantina Mesa è un vino rosso di buona struttura ed intensità aromatica dal colore rubino con riflessi violacei, di ottima consistenza. Il profumo è di buona intensità e persistenza, vinoso con ricordi di frutta rossa e matura e piccoli frutti tra i quali lampone e ribes. Viole e gerani chiudono i riconoscimenti. Al palato è secco e asciutto con alcool caldo e incalzante, equilibrato dai tannini ancora verdi e graffianti. Matura 6 mesi in barrique


Tipo: vino rosso fermo
Produttore: Mesa
Regione: Sardegna
Gradazione alcolica:
13,5% - 14,5% Vol
Uve: 100% Cannonau
Denominazione: DOC Cannonau di Sardegna Rosso
Contenuto: 75,0 cl
Resa per ettaro: 70 - 90 quintali/ettaro
Sistema di allevamento:
spalliera allevata  a cordone speronato e alberello  su piede franco
Zona di Produzione: Il Territorio del centro della Sardegna
Temperatura di servizio:
16° C
Abbinamento:
Ideale con pesci grassi  alla griglia, paste con sughi di carne, salumi della tradizione, formaggi a pasta tenera
Terreno: il terreno è di natura sabbiosa e calcareo-argillosa, ricco di scheletro, strutturalmente di medio impasto,  discreta la dotazione di sostanza organica e di reazione sub-alcalina. E’ sufficientemente dotato  degli elementi minerali che ne de- terminano la qualità
Clima: il clima della zona  è mediterraneo, caratterizzato  da piogge scarse distribuite irregolarmente nel corso dell’anno e concentrate quasi totalmente  nelle stagioni autunnali ed invernali, da frequenti ventosità  provenienti  da maestro, da temperature elevate nel periodo  primaverile-estivo, miti in autunno, variabili tra freddo secco e mite in inverno
Vendemmia:
prima decade di Ottobre
Vinificazione: macerazione per  almeno 10 - 15 giorni con rimontaggi e follature periodici. Affinamento in vasche di cemento  e barriques di 3 - 4° passaggio  per  almeno 6 mesi, maturazione finale in bottiglia per 3 mesi.

Vino rosso di buona struttura, delicatamente aromatico e dal colore rubino con riflessi violacei. All'olfatto si percepiscono ricordi di frutta rossa, ribes e lamponi. Secco e asciutto al palato, è un vino equilibrato ma incalzante.
Moro, come il simbolo sardo per antonomasia, questo vino è prodotto in una delle aree più suggestive, sia per storia che per tradizione, dell'intera isola: il Sulcis. Noto per la sua posizione privilegiata, il clima arido e la brezza marina sono elementi fondamentali per i vitigni. Il tipo di coltivazione, alberello a piede franco, tra l'altro, è a sua volta tipico delle zone insulari della penisola Italiana; in questa tipologia di coltivazione, il fusto cresce attorno al proprio palo, a mo' di rampicante, e forma una sorta di piccolo albero. Questo tipo di viti, molto vecchie e longeve producono uva di ottima qualità con particolari caratteristiche minerali.
La ricchezza del territorio non basta e non è di certo la fortuna a creare vini di questo calibro; gran parte del merito infatti va alla cantina di provenienza, la cantina Mesa, che in un brevissimo lasso di tempo è riuscita a dare alle sue etichette una grande reputazione, sia nazionale che internazionale. La peculiarità di questa azienda si nasconde, per modo di dire, nel processo di produzione, che da sempre rispetta i cicli naturali ed evita l'uso di pompe o qualsivoglia altro macchinario. L'intero processo di vinificazione procede dall'alto verso il basso a caduta e nel modo più naturale possibile, in modo che il vino non sia sottoposto ad alcuna forma di stress causato invece dalle pompe idrauliche.
Ideale con pesci grassi alla griglia, paste con sughi di carne, salumi della tradizione, formaggi a pasta tenera.


Riconoscimenti:
Guida Duemilavini - Bibenda AIS 2014: annata 2011 3 grappoli AIS
Gambero Rosso Vini d'Italia 2014:
annata 2011 2 bicchieri 

Regione: Italia - Sardegna

Cantina: Mesa  aggiungi ai PREFERITI

Vitigni: Cannonau

Denominazione: Cannonau di Sardegna D.O.C.

Lo sapevi che:

Per scoprire di più sui vini della Sardegna, ti consiglio la lettura dei seguenti articoli del sommelier Valerio Sisti
Uva e Nuraghi. I grandi bianchi di Sardegna
Uva e Nuraghi. I grandi rossi di Sardegna
Un vitigno mediterraneo: il Vermentino




Commenti

ALBERTO