BLOG

"Maccone" Primitivo 2016 Donato Angiuli

Angiuli Donato

Il Primitivo "Maccone"di Donato Angiuli è un vino rosso appagante, caldo e dalla forte personalità. Il colore è rubino intenso con riflessi violacei. Il profumo è generoso e fragrante con note fruttate di susina, prugna e marasca. Al palato è dotato di gran corpo e struttura con tannini morbidi. Affinato esclusivamente in acciaio per meglio conservare gli aromi tipici del primitivo

Tipo: vino rosso fermo
Uve:
100% Primitivo
Produttore: Donato Angiuli
Contenuto: 75,0 cl
Denominazione: IGP Puglia
Regione: Puglia
Zona di produzione: Comune di Acquaviva
Caratteristiche del terreno: argilloso
Gradazione alcolica: 14% vol.
Resa: 40 quintali/ettaro
Temperatura di Servizio: 16-18° C
Vendemmia: la vendemmia avviene a metà Settembre
Vinificazione: pigiatura soffice delle uve, macerazione a cappello sommerso con fermentazione a temperatura controllata per 10 gg e svinatura.
Affinamento: la maturazione avviene in acciaio con 6 mesi di affinamento in bottiglia prima della messa in commercio.
Vigneti: Il Primitivo "Maccone" è prodotto esclusivamente con uve di vigne ad alberello di età superiore a 60 anni

Donato Angiuli ci propone questo Maccone Primitivo IGP, un vino rosso fermo vinificato in purezza da uve Primitivo. Un nome curioso quello del Maccone che assume le vesti di un tributo affettuoso al nome dialettale del primo cantiniere dell'azienda, uomo di grande levatura professionale. Il Maccone Primitivo IGP è un vino di nicchia, dalla forte personalità e prodotto con uve di vecchi impianti di Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari. I vitigni, allevati ad alberello, hanno un'età media compresa tra i 50 e gli 80 anni e presentano una bassa resa per ettaro. I grappoli raccolti sono quindi scarsi ma di grande qualità. Il Primitivo in questi luoghi trova il suo habitat naturale, un microclima fresco e con elevate escursioni termiche, un terreno sabbioso ricco di argille.
Il periodo delle vendemmia inizia a metà settembre. I grappoli raccolti a mano sono depositati in cassette e portati in azienda. Qui l'uva, dopo la pigiatura delicata che non stressa gli acini, svolge la macerazione a cappello sommerso per circa 10 giorni. La maturazione del vino avviene esclusivamente in fusti di acciaio inox ed è completata dall'affinamento in bottiglia per circa 6 mesi. Il Maccone Primitivo IGP è un vino adatto alle grandi occasioni, ai pranzi e alle cene dove grande protagonista è la cucina italiana, in particolare quella meridionale dove la colorata sapidità del cibo ha bisogno di un compagno d'eccezione quale può essere questo vino. La sua veste seduce la vista con un rosso ricco di sfumature violacee, e l'olfatto con una sinfonia di frutti rossi maturi come le marasche e le prugne. Il tannino è morbido e il finale piacevolmente persistente.

Il Primitivo Maccone IGP di Donato Angiuli si pone un obiettivo importante: esprimere al meglio le potenzialità del Primitivo, vitigno dalle origini antichissime. Il risultato è un vino rosso di grande caratura, prodotto soltanto nelle annate migliori e imbottigliato in quantità limitate. Le uve di Primitivo provengono da vecchi vigneti situati ad Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari. In questa zona il terreno ha una ricca matrice calcarea e il clima è secco e arido soprattutto durante l'estate. Le vigne sono coltivate ad alberello, un'antica tecnica di allevamento pugliese.
Il cuore del processo produttivo è la maturazione in acciaio che esalta i caratteri varietali del Primitivo.
L'uva, dopo la vendemmia manuale, arriva in cantina dove viene diraspata e pigiata in modo delicato. La fermentazione avviene a temperatura controllata secondo l'antica tecnica della steccatura che prevede la macerazione con le bucce immerse nel vino per circa 10 giorni. Al termine di questo periodo, il Primitivo Maccone IGP completa la sua evoluzione in fusti di acciaio inox per circa 6 mesi prima dell'imbottigliamento. Una palette aromatica tipicamente mediterranea la sua: l'iniziale profumo di prugna e ciliegia viene raggiunto dall'aroma del fico secco, della mandorla e del mirto. Vista e palato sono accarezzati dalla medesima sensazione vellutata. Il sorso è delicato, fresco e vivace. È un ottimo vino da meditazione, perfetto da abbinare con dolci a pasta secca e formaggi stagionati. Per i palati gourmet un accostamento sorprendente: il cioccolato extra-fondente.

Regione: Italia - Puglia

Cantina: Angiuli Donato  aggiungi ai PREFERITI

Vitigni: Primitivo

Denominazione: Puglia I.G.T.




Commenti

Al momento non sono disponibili commenti.
Vuoi essere il primo a inserire un commento? Clicca qui.