Clicca e Scopri tutte le migliori offerte della settimana del Black Friday. Sconti fino al 50%

Dolcetto d'Alba DOC Oddero 2018

Oddero
 aggiungi ai PREFERITI

Dolcetto d'Alba DOC Oddero 2018

Dolcetto d'Alba DOC Oddero 2018

Oddero
 aggiungi ai PREFERITI
Valutazione media:
Veronelli: 2015 - 87/100

Il Dolcetto d'Alba prodotto dalla Cantina piemontese Oddero ha color rosso rubino intenso, con sfumature violacee. Il profumo è vinoso, ampio e persistente, con una nota di marasca. Il sapore è asciutto, pieno, di buon corpo, gradevolmente amarognolo. Di pregevole struttura ed elegante.


Classificazione: Dolcetto d’Alba DOC
Uve: 100% Dolcetto
Produttore: Oddero
Contenuto: 75,0 cl
Regione: Piemonte
Altitudine: 300 metri sul livello del mare
Esposizione:
Sud
Sistema allevamento:
Guyot a controspalliera
Vendemmia:
seconda decade di Settembre
Vinificazione: Selezione delle uve in vigneto, fermentazione e macerazione per circa 12 giorni in contenitori di acciaio inox, segue la fermentazione malolattica in novembre.
Affinamento: Affinamento in acciaio inox, imbottigliamento nella primavera successiva. Commercializzazione a partire da inizio estate
Gradazione alcolica: 13.0% vol.


Il Dolcetto d'Alba DOC dell'azienda Oddero è prodotto con uve allevate nel territorio delle Langhe, compreso nel comune de La Morra. Queste dolci colline avvolte nella nebbia d'inverno e lussureggianti d'estate sono state inserite nell'elenco dei beni facenti parte del patrimonio Unesco. La loro unicità deriva da fattori essenziali come suoli, clima ed esposizione. Il terroir favorisce l'allevamento dei vitigni autoctoni piemontesi come Nebbiolo e Dolcetto che trovano terreno adatto alla loro buona vigoria. L'azienda da secoli conduce il certosino lavoro di vigna e cantina assistendo al crescente successo dei propri vini premiati dagli sforzi e dai sacrifici. Non è facile lavorare terreni scoscesi, argillosi e calcarei su cui i filari si snodano come preziosi ricami. La conduzione aziendale è sempre stata legata alla sua filosofia, secondo cui bisogna aver profondo rispetto per una natura così generosa. Gran parte dei terreni vitati sono stati già convertiti ad agricoltura biologica con allontanamento di prodotti chimici nocivi all'ambiente. Questo Dolcetto d'Alba è un prezioso prodotto figlio di questa terra. Nonostante il nome possa indurre a pensare che sia un vino dolce, in realtà il vitigno regala un vino rosso brillante e fruttato che accompagna il pasto dei piemontesi da secoli. Esso riesce a esprimersi in modo discreto ma deciso. La vendemmia delle uve inizia verso la metà di settembre con la raccolta manuale delle uve. Il vino affina in acciaio per mantenere il suo gusto fruttato e fresco. Elegante e strutturato riesce a conquistare per la sua originalità: colpisce discretamente il palato per poi conquistarlo con la sua prolungata e duratura persistenza.

Note: Questo vino, per chi non lo conosce, si rivela un’autentica sorpresa: il suo nome può ingannare ed indurre il neofita a crederlo un vino da dessert, perché “dolcetto”. In verità il nome è stato attribuito nelle Langhe, pensando più all’uva che al vino; infatti è sempre stata l’uva da tavola delle colline piemontesi, offerta in autunno, con le pere di stagione ed i marroni bolliti delle vicine valli alpine.

Gianni Brera, storico giornalista del Guerin Sportivo e de La Repubblica, in una lettera dell’Agosto 1979, a questo proposito scrive alla Cantina Oddero: “Ho stappato qualche vostra bottiglia. Il dolcetto mi ha incantato. È molto solido, serio, senza cipiglio. Una vera barbarie ne giustifica il nome, peraltro sospetto: i vostri antenati pronti davanti al corposo barbera, debbono essersi inteneriti e l’hanno chiamato con un vezzeggiativo: come doveva essere ercolino per i romani”.

Regione: Italia - Piemonte

Cantina: Oddero  aggiungi ai PREFERITI

Vitigni: Dolcetto

Denominazione: Dolcetto d'Alba D.O.C.