BLOG  
Aglianico
Valutazione media:

Aglianico "Janare" Sannio DOP 2017 La Guardiense

La Guardiense

Gambero Rosso: 2011 - 2 bicchieri Guida Bibenda: 2011 - Guida Bibenda Guida Bibenda Guida Bibenda Veronelli: 2010 - 90/100

L'Aglianico Sannio DOC "Janare" della cantina La Guardiense è un vino rosso strutturato dal colore rubino tendente al granato e di bella consistenza. L'impatto olfattivo è deciso ed intenso, con aromi di frutta rossa matura e ciliegia sotto spirito. Il palato è pieno, corposo, vellutato ed equilibrato.


Tipo: vino rosso fermo
Classificazione: D.O.C. Guardia Sanframundi o Guardiolo Aglianico
Uve: 100% Aglianico
Produttore: Cooperativa La Guardiense, Guardia Sanframondi, Benevento, Campania
Contenuto: 75,0 cl
Altitudine media: dai 300 ai 400 mt s.l.m. con esposizione Sud, Sud Ovest, Sud Est
Regione: Campania – Provincia di Benevento
Zona di produzione: Esclusivamente la zona collinare meglio vocata del Sannio
Caratteristiche del territorio: I vigneti sono quelli dei comuni di Guardia Sanframondi, San Lorenzo Maggiore, San Lupo e Castelvenere. Tutti comuni situati nella provincia di Benevento, posti su colline bene esposte, con terreni argilloso-calcarei ad alta vocazione viticola. 
È un vino selezionato che nasce da terre di storia e di riti. Sono zone di produzione di viti fin dall’epoca preromana 
È dal lavoro appassionato, instancabile e tenace, di contadini che con fatica e con la natura si misurano quotidianamente da generazioni. Solo tutte queste premesse possono assicurare le esclusive e preziose caratteristiche che il "Guardiolo doc" porterà sulla vostra tavola.
Una zona particolarmente vocata e dotata anche di belle escursioni termiche che donano forza e mineralità al vino.
Caratteristiche del terreno: calcareo - argilloso
Sistema di allevamento: Guyot, Cortina Centrale e Cordone Speronato basso
Vinificazione: La vendemmia è svolta nel periodo compreso tra il 10 ed il 17 Ottobre. Le uve vengono raccolte alle prime luci dell’alba e portate in cantina quando il sole ancora non le ha scaldate con i suoi raggi. Questo evita le piccole fermentazioni spontanee che possono alterare gli aromi.
Segue pressatura soffice e conseguente fermentazione a temperatura controllata per 7 giorni in vasche di acciaio. L’affinamento avviene anch’esso in vasche di acciaio per mantenere inalterati gli aromi delle uve aglianico.
L’imbottigliamento avviene nel mese di febbraio successivo alla vendemmia
Gradazione alcolica: 12,5% vol.
Fittezza di impianto: 3.000 ceppi per ettaro
Resa per ettaro: 90 - 100 quintali/ettaro


Le antiche terre dei Sanniti sono la cornice unica e spettacolare nella quale nasce Janare, il vino rosso Sannio DOP prodotto dalla cantina La Guardiense. Questa cooperativa, una tra le più grandi in Italia, ha votato il suo lavoro alla riscoperta e alla valorizzazione del territorio. Da questa filosofia nasce Janare, un tentativo ben riuscito di dare lustro e fama all'Aglianico, il re dei vitigni meridionali, un'uva che gli appassionati apprezzano per la capacità di regalare emozioni liquide indimenticabili. La Guardiense coltiva queste viti nei territori vulcanici del Sannio Beneventano. È una terra unica nel suo genere, incastonata tra i monti del Matese e il Taburno. Qui, su queste colline baciate dal sole, il clima è mite, l'ideale per i grappoli dell'Aglianico che amano un tepore mai troppo accentuato e un freddo lieve, quasi piacevole.
Vincitore di numerosi premi e riconoscimenti, il rosso Janare è prodotto con una vinificazione molto attenta. I grappoli vengono raccolti e portati in cantina prima dell'alba, per evitare che il calore del sole irpino possa provocare una fermentazione spontanea. Nei locali della cooperativa il mosto svolge una macerazione a temperatura controllata e un affinamento in vasche d'acciaio, perfette per mantenere il carattere indomito ed energico dell'Aglianico. Janare erano le streghe che abitavano questi luoghi incantati. È un nome che rispecchia la natura quasi evocativa di un vino che si impone per il profumo intenso e fruttato, arricchito dalle note delicate della vaniglia. Il tannino superbo e setoso ne fa un'etichetta ideale da abbinare ai pasti robusti, alle carni rosse e alle saporite zuppe a base di legumi.

Regione: Italia - Campania

Cantina: La Guardiense  aggiungi ai PREFERITI

Vitigni: Aglianico

Denominazione: Guardiolo D.O.C.

Lo sapevi che:

È un vitigno antico, probabilmente originario della Grecia e introdotto in Italia intorno al VII-VI secolo a.C. Una delle tante testimonianze della sua lunga storia è il ritrovamento dei resti di un torchio romano nella zona di Rionero in Vulture, provincia di Potenza. Non ci sono certezze sulle origini del nome, che potrebbero risalire all'antica città di Elea (Eleanico), sulla costa tirrenica della Campania, o essere più semplicemente una storpiatura della parola Hellenico (per l’origine della Grecia). Testimonianze storico-letterarie sulla presenza di questo vitigno si trovano in Orazio, che cantò le qualità della sua terra natia Venosa e del suo ottimo vino. Il nome originario (Elleanico o Ellenico) divenne Aglianico durante la dominazione aragonese nel corso del XV secolo, a causa della doppia “L” pronunciata “gli” nell'uso fonetico spagnolo.




Commenti

Esegui il login o registrati per poter lasciare il tuo commento

 

Christian

"ottimo, come tutti i vini agripoint."