Tolaini

Tolaini

La Toscana è terra nota in tutto il mondo per le dolci colline, i vasti vigneti e, soprattutto, per l’eccelsa qualità dei vini qui prodotti. È in questo contesto che si inserisce la cantina Tolaini, un’azienda di recente creazione il cui progetto viene da molto lontano. Il Chianti Classico Riserva 2011 e il Valdisanti 2012 Tolaini sono due ottimi prodotti di questa cantina.

L’azienda

Il fondatore, Pierluigi Tolaini, è un emigrante che dopo essersi realizzato nel lontano Canada decide nel 1998 di acquistare in Italia due poderi, San Giovanni e Montebello, immersi nelle colline tra Pianella e Vagliagli. Dopo anni di duro lavoro, giunge nel 2002 la prima vinificazione.

La produzione della cantina Tolaini è caratterizzata da una cura quasi maniacale del vigneto e un’agricoltura che segue i dettami del modello bordolese. A completare l’opera, si affida al tempo il lavoro più importante di fermentazione, evitando inutili e dannose forzature che andrebbero a pregiudicare il gusto e l’aroma del prodotto finale. Per garantire il miglior prodotto ai propri clienti, la cantina si avvale anche di consulenti ed esperti internazionali.

Prodotti

Tra i vini più apprezzati dai consumatori e dalla critica, vi è senza dubbio il Chianti Classico Riserva 2011 Tolaini. Prodotto con uve Sangiovese, questo Chianti nasce nella zona di Castelnuovo Berardenga, in provincia di Siena, e viene raccolto manualmente selezionando i grappoli migliori e, secondariamente, ogni singolo acino al fine di garantire una qualità superiore.

Il prodotto finale si presenta con il classico e luminoso rosso rubino, ricco di profumi che spaziano dall’aroma di ciliegia rossa al tabacco, dalla liquirizia al cuoio al cacao. Unendo tutte queste peculiarità, ne esce un vino strutturato, complesso e con una buona acidità.

Un altro prodotto molto stimato della Cantina Tolaini è il Valdisanti 2012, vinificato con una miscela di uve di Cabernet Sauvignon, Sangiovese e Cabernet Franc. Ottenuto da un terreno argilloso e limoso, i suoi grappoli vengono colti e selezionati a mano secondo antica tradizione, per poi procedere a un’ulteriore selezione dei singoli acini.

La fermentazione avviene in tini d’acciaio con temperatura controllata mentre l’affinamento, della durata di 16 mesi, ha luogo in barrique costruite con legno francese. Anche in questo caso si tratta di un vino rosso dal colore rubino, caratterizzato da aromi di spezie dolci, confettura di ribes, macchia mediterranea e fiori appassiti. Presenti anche tannini morbidi e rotondi, regala un gusto strutturato, dall’aroma persistente e un ricco retrogusto di vaniglia e liquirizia.

Entrambi questi vini, simbolo della Cantina Tolaini, si sposano alla perfezione con numerose portate, tra cui i formaggi stagionati, zuppe e minestre.



Articoli suggeriti


Iscriviti alla newsletter

Nome:
E-mail:
Informativa sul trattamento