Nosiola

Nosiola

La Nosiola è uno dei molti sono i vigneti che, nel corso dei secoli, hanno proliferato e hanno fatto capolino nella penisola italiana. Alcuni hanno origini note, per altri invece non tutto è così ovvio e scontato.

Vitigno

Il vitigno Nosiola, coltivato in particolar modo in Trentino Alto Adige, rientra proprio tra le uve considerate misteriose. Di origini sconosciute, la Nosiola è presente sul suolo italiano fin dai tempi del Concilio di Trento. Anche il nome ha scatenato numerose teorie che non hanno mai trovato conferme.

La teoria più diffusa vuole che il nome richiami gli alberi di nocciolo selvatici ma anche qui le interpretazioni sono due. La prima che il richiamo sia dato dalla presenza di tali piante in prossimità della Nosiola oltre al colore che gli acini assumono una volta giunti a maturazione. La seconda ipotesi, invece, si rifà al profumo e all’aroma di nocciola tostata che il vino Nosiola sprigiona.

Sebbene l’area principale di coltivazione del vitigno sia la Valle dei Laghi, la Nosiola è presente anche nel famoso comprensorio di Lavis, in Vallagarina e nella Valle Sarca. Tale diffusione è stata facilitata dai terreni collinari soleggiati e asciutti che rappresentano il territorio ideale per questa particolare vite.

La Nosiola si presenta con bacche sferoidali dal colore giallo-verde e con la buccia sottile ma anche molto consistente, ricoperta di pruina.

Il vino che si ottiene con quest’uva è dotato di un colore giallo paglierino dai riflessi verdognoli e sprigiona profumi fruttati, freschi ma anche intensi, caratterizzati da note di mela acerba e di nocciola.

La freschezza al palato si unisce in maniera del tutto nuova e inaspettata con una buona vena acida e con un finale amarognolo, degno richiamo della nocciola. Questo vino, inoltre, è molto duttile poiché ben si presta ad essere trattato, affinato e invecchiato ricorrendo a tecniche diverse, tutte però volte a esaltarne l’aroma finale e la qualità dell’uva.



Prodotti

Molti sono i coltivatori che hanno dedicato la loro vita e professionalità alla Nosiola. Tra questi possiamo annoverare la Cantina Sociale di Trento che, usando solo uve di Nosiola, ha creato il 1339 Nosiola Trentino DOC 2016, un vino che ha ricevuto un ottimo riscontro anche con gli esperti del settore.

Non solo la Nosiola è un vino molto amato in Trentino, ma è la punta di diamante di questa cantina. Prodotto con grande attenzione per la tradizione e ricorrendo a energie rinnovabili, il 1339 Nosiola Trentino DOC 2016 è un vino bianco fermo dal classico retrogusto di nocciola tostata. Il suo miglior abbinamento è certamente con piatti di verdura, con formaggi erborinati o stagionati e, perchè no, anche con biscotti secchi e piccola pasticceria.

Articoli suggeriti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carica un nuovo codice
Inserisci il codice che leggi qui sopra: