Il Bombino Bianco: lo "Straccia Cambiale" e la sua incredibile qualità

Il Bombino Bianco: lo "Straccia Cambiale" e la sua incredibile qualità

Un bianco Made in Italy per un sapore eccellente

Il Bombino Bianco ha origini antiche e vanta una tradizione secolare, è uno dei vini più gustosi ed eccellenti della penisola dal sapore fresco e secco, molto aromatico sia per il palato che per l'olfatto. Se ami sederti a tavola con gli amici e degustare un ottimo bianco allora non puoi non avere nella tua cantina un Bombino Bianco, la sua eleganza e le sue caratteristiche ne fanno un'eccellenza enologica ricercata e apprezzata in tutto il mondo, perché quando si parla di vino il Made in Italy è sempre un passo avanti.

Un prodotto ricco di tradizione che parte dal sud e arriva fino al nord

Sedersi a tavola e degustare un ottimo vino abbinandolo ai pasti è per gli amanti dei prodotti enologici un piacere ma soprattutto un dovere quasi morale: il dovere di scegliere il vino giusto che si adatti all'occasione e alle pietanze in particolare. Se sei un amante del buon vino non puoi non aver assaggiato almeno una volta il Bombino Bianco. Questo prodotto vinicolo è una tipologia che deriva dai vitigni più antichi del sud Italia. La sua storia è radicata in Puglia, dove questo vino è molto diffuso. La sua uva è presente in moltissimi vini ed è una materia prima fondamentale, presente in vini di qualità eccellente come il San Severo Bianco frizzante, il Cacc'e mmitte, il Castel del Monte Bombino Bianco e il Bianco frizzante. Il Bombino Bianco vanta una vera e propria tradizione antica, la sua presenza in regioni quali Marche, Abruzzo e Lazio, è narrata dalla cultura di questi luoghi, tra i più conosciuti vi è il Trebbiano d'Abruzzo, da cui deriva l'omonimo vino bianco conosciuto in tutto il mondo. L'abbondante produttività e l'ottima qualità di questo vino hanno sicuramente dato un enorme contributo alla sua diffusione nelle regioni del nord Italia in generale, ma soprattutto in Emilia – Romagna, dove viene anche soprannominato Pagadebit e Straccia Cambiale, quest'ultimo soprannome è riferito alla sua convenienza, all'eccezionale rapporto qualità – prezzo e al reddito che di conseguenza i viticoltori riescono ad avere fornendo questo prodotto.

Le principali caratteristiche del Bombino Bianco

Le particolari caratteristiche fisiche che presentano i grappoli d'uva del Bombino Bianco oltre alla foglia trilobata o penta – lobata, sono la media grandezza (o medio – grande) e la forma a cono o a cilindro, ma a volte si presentano anche in forma alata. Un acino medio grande e rotondo contenuto da una buccia spessa e consistente, dona un colore giallo – verde con macchie marroni. Le caratteristiche principali del vino sono il colore giallo paglierino che dona un sapore ricco e gradevole. Completano il quadro un gusto limpido e particolarmente adatto ad accompagnare i tagli, utile sia per il consumo diretto ma anche per rinforzare altre tipologie di vini bianchi che sono troppo deboli. Se il Bombino Bianco è prodotto da vigne giovani, ha un grado alcolico che può variare fra i 10° e i 12°, nei vini prodotti da vigne con più anni alle spalle e vendemmiate in un periodo di tempo dal clima secco, la composizione alcolica si rileva fra i 12 e i 14 e fino ad arrivare anche a 15 gradi. Questo vino è un prodotto esportato sia in tutta Italia che all'estero, è molto rinomato ed è conosciuto a livello internazionale. Tra le caratteristiche di sapore presenta un odore delicato e molto gradevole, leggermente aromatico. Il gusto asciutto, armonico e fresco ne fa uno dei vini più squisiti, se sei un amante dei bianchi non puoi non avere nella tua cantina questo vino per condire le tue serate in allegria del brio delle vigne italiane e stupire i tuoi commensali con gusto, eccellenza, eleganza e bontà olfattiva.

Articoli suggeriti


Iscriviti alla newsletter

Nome:
E-mail:
Informativa sul trattamento