Che vino abbinare alla pizza? Ecco i nostri consigli

Che vino abbinare alla pizza? Ecco i nostri consigli

Una lettera del capo dei servizi di tavola dei Savoia Camillo Galli documenta che, nel giugno 1889, veniva convocato il cuoco Raffaele Esposito della Pizzeria Brandi al Palazzo di Capodimonte, residenza estiva della famiglia reale, perché preparasse per Sua Maestà la Regina Margherita le sue famose pizze. Venne così “ufficialmente” creata la prima pizza margherita dove i condimenti, pomodoro, mozzarella e basilico, rappresentavano i colori della bandiera italiana

Ti è mai venuto in mente di abbinare alla pizza un vino? Molto probabilmente no perché è tradizione che la pizza sia accompagnata dalla classicissima birra ... A pensarci bene l’abbinamento della pizza con un buon bicchiere di vino non sarebbe altro che una scelta logica e naturale. Certo, ad ogni pizza può e deve corrispondere una tipologia di vino diversa.

Ecco i nostri suggerimenti
Per la classica Margherita con profumate foglie di basilico, consigliamo un Sauvignon i cui profumi vegetali ben si armonizzano con gli aromi del basilico

Nel caso in cui la pizza sia guarnita con verdure potremmo scegliere delle bollicine fresche e di buon corpo come un Franciacorta o un Trento DOC

Con una pizza abbastanza ricca come la quattro formaggi o la margherita con mozzarella di bufala, ti consigliamo un bianco di media struttura come un Vermentino o una Ribolla Gialla.

Se mangiamo invece una "Pizza bianca" ovvero solo con formaggio, senza pomodoro e con speck e/o funghi consigliamo un buon Gewurztraminer. La forza aromatica del Gewurztraminer ben si sposa con gli aromi affumicati dello speck e con i profumi dei  funghi.

E il vino rosso? Non lo possiamo bere insieme alla pizza? La risposta è SI e lo faremo in presenza di pizze senza o con poco pomodoro e con condimenti di prosciutto e speck. In questo caso ti consigliamo vini profumati e freschi come la Barbera, la Lacrima, il Montepulciano o un buon Lambrusco

Qualche curiosità:

La pizza margherita è ora il piatto preferito nel mondo. Gli Stati Uniti, con una media di 13 Kg per persona all'anno, sono i più grandi consumatori di pizza al mondo. Noi italiani ci collochiamo al secondo posto con una media di 7,6 Kg all'anno a testa

Negli Stati Uniti il business della pizza vale 40 miliardi di dollari. Il 93% degli americani la mangia almeno una volta al mese ed il consumo medio è di 350 "slice", le tradizionali fette. In Italia la pizza genera un fatturato di 10 miliardi di euro all’anno, con oltre 250mila addetti e 50mila pizzerie.

 

Per scoprire tutti gli articoli del nostro blog ==> clicca qui <==
Ecco un breve elenco degli articoli del nostro blog:
Il Barone Bettino Ricasoli ed il Chianti
Vino in cambio di libertà
Il Pinot Nero e l'Alto Adige
Cabernet a Barbaresco? Si vergogni!
Viticoltura Eroica. Costa d'Amlfi DOC
Sa di Tappo!!
Piemonte e Borgogna, due storie di successo con tante analogie
Perchè il Gallo Nero è il simbolo del Chianti Classico?
Vino e Tartufo
Che vino abbinare alla pizza? Ecco i nostri consigli
Le origini della pasta alla carbonara ed un suggerimento sul vino da abbinare
Che vino abbinare ai pizzoccheri
Stelvin (tappo a vite) o tappo in sughero
Storia, curiosità e segreti dello Spritz
Un brindisi con il gatto
Il vino elisir di giovinezza
Il vino nella preparazione dei piatti
Il Vino e l'alimentazione Vegan
Vino e Sushi
Come servire e bere lo Champagne e le bollicine
Come si produce lo Champagne parte 4: invecchiamento, remuage, degorgement e dosaggio
Come si produce lo champagne parte 3: la presa di spuma con la seconda fermentazione
Come si produce lo champagne parte 2: l'arte dell'assemblaggio o blending
Come si produce lo champagne parte 1: prima fermentazione alcolica
Come è nato lo Champagne: una grande Storia
La Leggenda dell'Aeroplan Servaj. Barolo Aeroplanservaj Domenico Clerico
Dal vino all'uva. I lieviti
Il vino come medicinale in epoca antica
La domanda di vino nell'Antica Grecia
Il Metodo Champenoise o Metodo Classico
I vini muffati. La botrytis cinerea
Il Vino nella storia
Il Mito dei miti: il Sassicaia
Foto di persone dopo il primo ... secondo e terzo bicchiere di vino
Vinificare in rosato
Come fare i brindisi in varie lingue … ricordando che in giapponese “chinchin” (si pronuncia cin cin) vuol dire “ca . . o”
Mario Soldati. "Vino al vino"
Franciacorta. Origine del nome
Perchè i grandi Cru sono spesso chiamati "Sant'Urbano"?
Come fare i fighi ad una degustazione tra amici

Articoli suggeriti


Iscriviti alla newsletter

Nome:
E-mail:
Informativa sul trattamento